guarigione dell albero genealogico

Guarigione dell’albero genealogico con i fiori di Bach

La guarigione dell’albero genealogico con i fiori di Bach è un insieme di tecniche olistiche per il benessere ideate da me, Max Volpi, durante gli anni di studio sulla meta genealogia, le costellazioni familiari, il genogramma. A questo insieme di tecniche, ho dato il nome di Costellazioni Floreali ®.

Le costellazioni Floreali ® sono quindi un metodo di lavoro olistico su sé stessi, che prevede l’utilizzo delle 38 essenze floreali ideate dal medico gallese Edward Bach negli anni ’30 del secolo scorso, attraverso l’impiego di tecniche che ci permetteranno di attraversare le emozioni negative derivanti dal prendere contatto con le memorie degli antenati.

Con la Guarigione dell’albero genealogico con i fiori di Bach potremo trasformare la percezione della storia familiare che ancora pesa sulle nostre spalle attraverso le generazioni che ci hanno preceduto e le vicissitudini che hanno attraversato e giunte, come anelli di una catena, sino a noi.

Ci sono vari modi per rielaborare le memorie dell’albero di famiglia e tra questi non possiamo non citare le Costellazioni familiari di Bert Hellinger, il lavoro sulla sindrome degli antenati della Schutzenberger, la metagenealogia di Alejandro Jodorowsky, nonché il prezioso contributo di Antonio Bertoli con il suo lavoro sull’origine a tendenze di malattie ereditarie insite nell’asse familiare.

E anche se a prima vista potremmo essere portati a pensare il contrario, così come la specie biologica fornisce sempre “la migliore risposta alla vita” che è in grado di dare, altrettanto fa la famiglia di origine. Essa infatti ci dota delle migliori risposte che è riuscita a produrre di fronte alle problematiche che si è trovata ad affrontare e spesso il risentimento che proviamo nei confronti di genitori o avi è una reazione al trovarci di fronte alla stessa sfida che i nostri avi non hanno saputo risolvere e che siamo chiamati a superare.

Si sente spesso parlare infatti di “liberarci dalle influenze negative” dell’albero, come se un certo spiritismo aleggiasse nell’aria e ci rendesse “sfortunate vittime” di un destino avverso. In realtà l’eredità dell’albero porta in sé un enorme bagaglio di ricchezza e conoscenza se solo raccogliamo la sfida di atteggiarci correttamente ad esso, con l’intento di rendere conscio l’inconscio, di chiarire attraverso quali rapporti dichiariamo la nostra lealtà alla famiglia di origine.

Jung infatti diceva che è necessario rendere conscio l’inconscio, altrimenti lo avremo chiamato destino.

I nostri genitori sono datori di vita e, rispetto alle condizioni che trovano a loro volta essi stessi, stanno facendo, hanno fatto e faranno il meglio delle loro possibilità per permetterci di entrare nella felicità della vita che è una continua esperienza di crescita e sviluppo.

Non possiamo certo imputare a loro i loro stessi difetti che rivediamo in noi e che ci spingono a rifiutarli, a chiudere la porta e fuggire via da quei nuclei familiari che ci generano sofferenza. Chiudere la porta e fingere indifferenza non guarisce l’albero e non libera noi dalle influenze che esercita su di noi.

Altro cambio di prospettiva mi interessa fare circa il termine “anello debole”. Da sempre l’anello debole è visto, in una società patriarcale da 3 millenni, come il poverino di turno, l’incapace, quello su cui non potere fare affidamento. Stiamo passando però da un ciclo maschile a uno femminile, dove l’accoglienza, la temperanza, l’accettazione, stanno iniziando a cambiare il rigido strutturarsi del paternalismo che appunto per oltre tremila anni, ha governato la società.

E quando una struttura è rigida e non sa adattarsi all’ambiente e alle richieste che questo genera, prima o poi si spezza. Ma spezzare la rigidità, oltre ad essere un atto sovversivo che richiede coraggio in seno a un nucleo fatto di regole che hanno superato l’amore tra gli esseri, rappresenta l’apertura al nuovo, senza il quale la vita non potrebbe procedere.

Ergo, se tu sei “l’anello debole” della catena, in te c’è il seme della speranza, della vita e del cambiamento. L’anello debole taglia i vincoli irrigiditi nelle nostre famiglie e rompe con le abitudini cattive che vietano il fluire armonioso dell’esistenza. Come anello debole sei tu che poni fine, che spezzi la catena a quelle che vengono superficialmente definite “influenze negative” che creano infelicità poiché frutto dell’incapacità di adattarsi alla vita delle generazioni precedenti.

L’anello debole però deve spesso fare i conti con le emozioni negative nei confronti delle generazioni precedenti. La rabbia, l’ingiustizia, il senso di colpa derivano tutte da un legame di sangue nei confronti dei nostri genitori e dei nostri antenati, verso cui sentiamo “biologicamente” il debito di appartenenza.

La liberazione da tendenze negative attraverso la generazione di accettazione nei confronti di chi ci ha preceduto, spesso porta vita e salute.

Mi accorgo che spesso, ancora oggi che siamo ad un terzo del 2017, si ha ancora un’immagine dell’essere umano quanto meno ottocentesca dove, per la medicina, egli è un insieme di fili da cucire e, per la psicologia, un bagaglio di impulsi sessuali malcelati di un inconscio infantile represso.

Noi siamo floriterapeuti, non medici né psicologi, quindi nelle Costellazioni Floreali ® NON ci occupiamo di patologie o di disturbi della psiche. Semplicemente ciò che ho ideato è un insieme di pratiche volte ad armonizzare le emozioni, che poi è il compito principale dei fiori di Bach, rivolgendo questo lavoro nella direzione dei progenitori, perché “Dov’è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore” (Mt 6:21).

Oggi grazie a scienziati geniali del calibro di Robert Lanza con il suo Biocentrismo, Jack Sarfatti, Michio kaku, l’umanità sta iniziando un lento processo di trasformazione che passa per gli esponenti della razza che si rendono conto dell’inesauribile potere dell’intenzione.

Allora nelle Costellazioni Floreali ® ho riunito il potere dell’intenzione, ai 38 rimedi di Bach, alle tecniche per il sogno lucido, agli archetipi junghiani, al genogramma e alla metagenealogia. Perché secondo me, lo studioso di domani, che poi è già oggi, dovrà riprendere in mano lo scettro della multidisciplinarietà perché il male del nostro millennio è l’eccessiva specializzazione che tende ad escludere sempre, anziché includere.

E questo crea muri, barriere, rigidità, dove invece dovrebbe esserci comunicazione. La stessa cosa avviene nell’albero genealogico. Se in famiglia non si parla, non si accetta l’altro con tutto il bagaglio che porta, non si cerca di provare compassione, empatia, si creano rigidità che poi si protraggono nelle vite future.

Con le Costellazioni Floreali ® permettiamo alle essenze floreali di lavorare alla guarigione dell’albero genealogico attraverso specifici esercizi di Focus che vanno a lavorare sulle tendenze che impediscono un fluire delle energie presenti nel nostro nucleo familiare.

Quindi oltre alla consueta somministrazione orale di 4 gocce dalle 4 alle 6 volte al giorno, che comunque è imprescindibile e lavora all’equilibrio psicofisico, ho utilizzato la somministrazione ombelicale con una specifica formulazione che ho chiamato Memories, composta da Walnut, Star of Bethlehem, Honeysuckle e Chestnut Bud, che favorisce la presa di coscienza e poi con l’intenzione volta alle varie figure dell’albero genealogico, si va a lavorare con i sogni affinché sia l’inconscio stesso a guidare l’opera.

Rivolgendomi brevemente ai floriterapeuti, faccio notare che spesso anziché aggiungere miriadi di essenze differenti che spesso non aiutano davvero il processo, possiamo cambiare il nostro modo di ragionare, possiamo usare il pensiero laterale, divenendo molto più efficaci con poco. Le Costellazioni Floreali ® ne sono un valido esempio.

Infine mi preme ricordare al lettore che le Costellazioni Floreali ® non sono un gioco di società, ma richiedono la supervisione di un operatore esperto che sappia guidare la persona e, per questo, io Max Volpi, A.s.d. Luce e tutti i marchi collegati, sconsigliamo l’utilizzo a persone inesperte e ne decliniamo la responsabilità.

In compenso organizziamo gruppi di lavoro per chi fosse interessato a svolgere un lavoro su di sé utilizzando le Costellazioni Floreali ® e allo stesso tempo, stiamo formando operatori. Per avere maggiori informazioni, puoi lasciare i tuoi dati nel form qui sotto.

SI! MANDAMI I 3 VIDEO GRATUITI

INSERISCI IL TUO NOME E IL TUO INDIRIZZO MAIL PER RICEVERE GRATUITAMENTE I 3 VIDEO ESTRATTI DAL CORSO BASE, PRIMA DI DECIDERE SE ACQUISTARLO.

You have Successfully Subscribed!