Vuoi imparare ad applicare la Floriterapia con i fiori di Bach ai disturbi femminili, per comprendere profondamente
il vero significato del disagio per liberartene finalmente
per sempre?

Moltissime donne hanno davvero risolto i loro disturbi femminili, ricorrendo ai fiori di Bach, anche se pensavano che fosse impossibile.

Se ti ritrovi invischiata da anni in una problematica di natura femminile …

Se senti che sei “davvero davvero stufa” delle solite soluzioni
che non hanno mai funzionato …

Se senti che ti sei aperta alla ricerca di “risposte differenti”
che ancora non hai trovato …

Se vuoi iniziare a “capire consapevolmente”
cosa il tuo corpo vuole dirti attraverso la sofferenza …

… allora il WEBINAR SUI FIORI DI BACH PER I PROBLEMI FEMMINILI è l’opportunità che stavi cercando.

COMPLIMENTI, LA TUA RICERCA FINISCE QUI!

Benvenuta a casa.

Scopri davvero come dare un senso ad ogni disturbo femminile, a scoprirne il significato profondo e a somministrarti/somministrare correttamente i fiori di Bach per andare sulla “via della natura”, dove il tuo corpo sta “naturalmente bene con sé e tu con lui”!

disturbi femminili fiori di BachSono Cristiana Zenoni.

Sono floriterapeuta e consulente del benessere. Mi sono diplomata presso l’Unione di Floriterapia di Milano.

Svolgo la professione di terapeuta olistica, ho una laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche e lo strumento principale che utilizzo nella pratica terapeutica con le persone sono le essenze floreali (Fiori di Bach, essenze californiane, australiane, himalayane) e le essenze animali.

Integro con il Reiki, del quale sono operatrice di primo livello e con tecniche di meditazione guidata.

Oltre all’evoluzione interiore delle nostre anime e allo studio di questa, amo l’arte terapeutica in tutte le sue forme. A questo proposito sto frequentando una formazione in Sound Healing, l’arte del suono come strumento di guarigione.

Ho frequentato percorsi di sciamanesimo del centro e sud America volti al raggiungimento della consapevolezza dell’essere umano come essere di Luce che ha bisogno di recuperare un contatto con Madre Natura per una collaborazione e guarigione reciproche.

Ho conseguito l’iniziazione a Moon Mother con il metodo di Miranda Gray per l’armonizzazione del grembo aiutando le donne in percorsi di auto-guarigione anche con questo meraviglioso strumento. 

Ho condotto rubriche radiofoniche e ho collaborato con alcune riviste del settore. Sono stata relatrice in numerose conferenze e docente nei corsi di floriterapia.

Sono costantemente impegnata nella divulgazione della floriterapia attraverso articoli e pubblicazioni editoriali.

Sono autrice del libro “Attacchi di panico, curarli con le essenze floreali” ed. Urra e del nuovo “Manuale di Floriterapia” edizioni Enea, il manuale più completo esistente a oggi in Italia sulla floriterapia.

Ho scritto e pubblicato l’e-book intitolato “Endometriosi: si può Autoguarire”, tradotto e pubblicato anche in inglese (Endometriosis: You Can Heal Yourself).

Oggi ho l’onore e il piacere di presentarti

il PRIMO webinar sui DISTURBI FEMMINILI
e i FIORI DI BACH

Ma prima, voglio brevemente spiegarti chi sono e perché puoi fidarti di me quando parliamo di problematiche femminili e floriterapia.

“Dalla scrivania di Cristiana Zenoni, la maggiore Floriterapeuta in Italia per ciò che concerne i disturbi femminili …

Disturbi femminili e fiori di BachCari amici,

la prima volta che ho sentito parlare dei fiori di Bach è stato all’età di 16 anni, quando un’amica mi ha fatto provare la miscela Rescue Remedy acquistata da suo padre.

Apprendere dell’esistenza dei “fiori di Bach” per la prima volta è stato come ritrovare un qualcosa di cui sentivo la nostalgia da tempo. Vi è mai capitato di avere la sensazione di conoscere già una cosa senza averne mai sentito parlare? Per me è stato così.

Dopo quel primo episodio, ho poi dimenticato l’esistenza dei fiori fino a quando all’età di 25 anni circa un’altra amica mi ha raccontato con entusiasmo di come le essenze del dottor Bach l’avessero aiutata a superare una forte crisi.

Grazie alle sue parole, è emersa in me una forte curiosità e, siccome stavo attraversando anch’io un momento “no”, decisi di fissare un appuntamento con la floriterapeuta dalla quale si stava facendo aiutare la mia amica.

Un pò scettica decisi di provare e, ciò che mi spinse a proseguire la cura dopo la prima miscela, sono stati alcuni miglioramenti fisici che avevo potuto subito riscontrare: il gonfiore addominale che avevo sempre era scomparso, così come il classico mal di testa del weekend.

Mi sentii così liberata da quei malesseri, che decisi di proseguire e anche di approfondire con la floriterapeuta il lavoro sul mio corpo e sulle mie emozioni.

Di mese in mese, sentivo in me dei meravigliosi miglioramenti sull’umore e nel mio corpo.

Stavo rinascendo. I fiori erano una scoperta entusiasmante.

Ogni mia emozione negativa aveva un fiore che poteva migliorare la mia condizione; mi sentivo compresa e confortata nel profondo di me stessa.

Quello di assunzione delle prime miscele di fiori è stato un periodo meraviglioso, tanto da avermi portata ad allestire la prima mostra dei miei quadri (l’altra mia passione).

Il lavoro era migliorato, i quadri erano stati venduti tutti e altre ordinazioni erano arrivate, e il mio cuore mi stava portando verso una relazione che è stata importantissima.

Avevo potuto sentire in me che quando l’energia si eleva e la gioia entra nella nostra vita, ci creiamo e attraiamo situazioni favorevoli.

E’ così che mi sono perdutamente innamorata dei fiori di Bach, e compresi che era quella la professione che desideravo svolgere: aiutare le persone con la terapia floreale.

Mi iscrissi allora a una scuola triennale di floriterapia che ho frequentato con grande passione, con l’obiettivo di realizzare me stessa.

I tre anni di scuola sono stati soprattutto un percorso evolutivo interiore, che mi ha aiutata a comprendere grandi verità che nessuno al giorno d’oggi ci insegna se non la natura, soprattutto attraverso i fiori, nostri grandi maestri.

Mentre frequentavo la scuola di floriterapia, a circa metà percorso, ho scoperto di avere dei problemi al mio apparato ginecologico; cisti a un’ovaia, fibromi uterini e aderenze intestinali con endometriosi. Era un periodo che la mia pancia aveva ricominciato ad essere molto gonfia e da un paio di mesi non avevo le mestruazioni.

A seguito di una visita ginecologica, sono stata tempestivamente operata. E’ stato un intervento di tre ore e un periodo davvero buio.

Essendo ormai a conoscenza delle proprietà di cura dei rimedi floreali, e sapendo che la malattia è un messaggio che l’anima ci manda attraverso il corpo per dirci che stiamo alimentando un atteggiamento errato per noi stessi, decisi che avrei lavorato profondamente su me stessa per prevenire un’eventuale ricaduta di quei sintomi che mi avevano portata in sala operatoria.

E’ da lì, dieci anni fa, che ho cominciato il mio importante percorso per ritornare al mio femminile autentico, una strada che prosegue tutt’oggi e che mi ha portata a scoprire tantissimo sul mondo femminile e sulle tecniche olistiche e naturali che coadiuvano un’intenzione interiore di auto-guarigione.

Da allora, non ho più avuto problemi nella sfera ginecologica e il mio ciclo mestruale è diventato regolare come non lo era mai stato e praticamente indolore.

In questi anni ho seguito molti seminari sulla femminilità e sono diventata Moon Mother di primo e secondo livello con il metodo della Benedizione del Grembo di Miranda Gray.

Il mio ciclo segue il ciclo lunare. In tutto questo, i fiori sono stati compagni fedeli che mi hanno sempre dato l’aiuto energetico che mi serviva in ogni risvolto del mio percorso interiore”.

Oggi, dopo anni di studio dei fiori e di esperienza professionale in questo campo, posso confermare che le essenze floreali rappresentano la spinta in più in qualsiasi percorso terapeutico e in abbinamento a qualsiasi tecnica olistica o altro prodotto naturale, aiutano le donne con problemi femminili a coniugare la guarigione interiore che il corpo è in grado di fare se messo nelle giuste condizioni, con la comprensione profonda del significato  anche simbolico dei problemi femminili.

Questo ci ha portato a creare il primo …

WEBINAR SUI DISTURBI FEMMINILI
E I FIORI DI BACH

24/25 giugno DAL VIVO comodamente da CASA TUA!

14 ore di formazione sui problemi femminili e su come trattarli con i fiori di Bach

+ registrazione video del webinar (per sempre a tua disposizione)

+ manuale del corso

+ Attestato di Formazione RICONOSCIUTO da ASI – DBN/DOS (*su richiesta)
Arti Olistiche italiane – Discipline Bionaturali – Discipline Olistiche

* per ricevere l’attestato ASI c’è un piccolo sovrapprezzo da pagare sulla quota del corso ed è necessario sostenere un test a breve distanza dai due giorni del webinar.

PROGRAMMA DEI DUE GIORNI DI WEBINAR
CON CRISTIANA ZENONI

– Il ruolo socio-culturale della donna

– I retaggi sociali, religiosi e familiari sul femminile

– Il significato simbolico degli organi riproduttivi femminili (utero, ovaie, tube di Falloppio, intestino, vescica, vagina, reni, seno)

– I disturbi fisici associati ai vari organi*

– La terapia con i Fiori di Bach per l’auto-guarigione psico-fisica

– Le tecniche olistiche e naturali complementari ai fiori per la gestione dei problemi femminili

– Il ritorno al Femminile Autentico

*disturbi fisici che tratteremo nel Webinar:

  • SPM e dolori mestruali in genere
  • fibromi uterini, utero retroverso, tumore, endometriosi
  • cisti ovariche, ovarite, tumore, endometriosi
  • ostruzione delle tube, salpingite, endometriosi
  • tumore intestinale, diverticolite, morbo di crohn, diarrea e stitichezza, colite, gas intestinali, endometriosi
  • infiammazione, endometriosi alla vescica, cistite
  • vaginite, herpes, tumore
  • endometriosi, infiammazioni ai reni
  • tumore al seno, dolori al seno, cisti

Il Webinar inizierà tra:

TESTIMONIANZE

Disturbi femminili e fiori di Bach

La testimonianza di Elena

disturbi femminili fiori di BachSono Elena, ho 24 anni e finalmente sono guarita dall’endometriosi. 
I dolori ed i sintomi dell’endometriosi facevano parte di me quando ancora non avevo le mestruazioni. Capii più tardi, grazie al percorso intrapreso, il perché… 

Sono arrivata a laurearmi e a diventare ostetrica all’età di 22 anni per fare i miei primi accertamenti ginecologici, costretta ad arrivarci per una serie di infezioni vaginali che non mi davano tregua e mi costrinsero a fare il mio primo pap test, la visita ginecologica e mi diagnosticarono endometriosi nell’ovaio di sinistra con una massa di 3 cm.

Quando la verità mi era stata messa a nudo, anche se non volevo vederla, caddi nel baratro più profondo, nella paura più profonda, paura soprattutto di non poter avere una mia famiglia, dei bambini… ma la mia forza di volontà di uscirne cominciava solo allora a farsi sentire. 

Così ho creato una Tenda Rossa nel mio paese, in un azienda agricola all’aperto, vicino ad un bosco, per riunirmi con le donne e poter parlare di mestruazioni, affrontare insieme eventuali problemi e condividere gioie e dolori riguardanti la femminilità.
Volevo cominciare un percorso di consapevolezza e guarigione spinta dalla voglia mia di guarire. E così è stato…dopo gli studi universitari ho approfondito la mia conoscenza sull’apparato ginecologico con vari percorsi al femminile e ho cominciato ad arricchire il mio bagaglio spirituale.
Poi un altro accertamento, questa volta all’ospedale Sacro Cuore di Negrar con clisma opaco. 
Risulato: endometriosi in entrambe le ovaie con cisti di 3cm e inoltre era cresciuta nel cavo del douglas con falda fluida, nei legamenti utero-sacrali e posteriormente all’utero aveva formato una massa di 3 cm circa. Altra caduta nel baratro della paura e del non potercela fare… Clisma opaco però negativo.
Il ginecologo allora mi disse di cominciare a prendere la pillola in continuo, senza pause, perchè non dovevo più mestruare, e poi mi ha fissato un intervento di 4 ore per pulire quello che c’era da pulire nella mia pancia. 
Per loro non c’erano altre soluzioni, anzi, quando chiesi se c’era qualche terapia alternativa mi guardò come fossi una stupida, rispondendomi che non esistono altre soluzioni.
E’ stato un vero e proprio shock, per diversi giorni non facevo altro che piangermi addosso, ero entrata in uno stato di shock e sapevo di esserci dentro, tutto mi sembrava irreale, la mia sensibilità fisica, emotiva, spirituale era stravolta… lo spazio ed il tempo, l’ambiente circostante, tutto era stravolto, era diverso, ero staccata da tutto, centrata solo nel mio dolore ed in quella frase che il miglior ospedale italiano mi disse: 
“tanto lei signorina, non vuole figli vero?”. 
 
A quella domanda a cui non ho saputo rispondere, ero talmente sconvolta dalla notizia che avevo ricevuto, non capivo più niente, in testa prima di entrare in quell’ambulatorio avevo tante domande, in quel momento le scordai tutte, non riuscivo a parlare, trattenevo solo le lacrime con tutta la forza che avevo in corpo. 
Cominciai ad impegnarmi seriamente, sapevo che finché fossi stata in quello stato di shock non sarei guarita, così cominciai a “muovermi” per uscire.
Per prima cosa contattai una nutrizionista professionista che mi aiutasse con un’alimentazione adeguata, feci il test di intolleranze alimentari e risultai essere intollerante a latte e latticini, così li ridussi moltissimo fino ad eliminarli nella mia dieta già vegetariana. La carne era già da 3 anni che non la mangiavo più.
Cominciai a nutrirmi in modo più consapevole e rispettoso del mio corpo. Cominciai a nutrire in modo più consapevole e rispettoso la mia parte emotiva, psichica e la mia anima, andando da un bravo medico, psicoterapeuta, ipnotista ed omeopata, ed iniziai una cura omeopatica di sostegno insieme ad un percorso di ricerca della causa emozionale dell’endometriosi.
disturbi femminili fiori di BachL’ipnosi mi ha aiutata molto, sono riuscita a ricordare, andando nei ricordi rimossi, e scoprii che all’età di 5-6 anni, subii una violenza.
Scoprii che il mio punto debole non era la mia parte femminile, come pensavo, ma la mia parte maschile, il mio rapporto con il maschile, con gli uomini della mia vita di cui ho sempre sofferto esageratamente negli anni seguenti.
Per aiutarmi a guarire ho cominciato a pensare di più a me stessa e ad avverare qualche desiderio.
Ho continuato la mia dieta ed il mio percorso con il dottor T.K. ed infine, ho dato la “botta” finale al mio corpo per guarire, quando ho avverato uno dei miei sogni più grandi, un sogno che avevo da bambina e che ho sempre negato, rimandato, rinunciato per paura di non potercela fare: 
prendermi cura di un cavallo.
Così è cominciata finalmente la corsa alla ricerca del mio compagno equino, e dopo diverse ricerche di una cavalla femmina, alla fine mi sono innamorata di un maschio e così l’ho portato a casa (e qui ritorna in gioco la parte maschile).
 
E’ arrivato River che in italiano significa “fiume”, e proprio come un fiume mi ha aiutata a spazzare via la mia endometriosi.
Dicevano che era un cavallo docile e che non mi avrebbe dato problemi, invece una volta a casa, i problemi me li ha tirati fuori tutti…facevo così fatica ad approcciarmi e comunicare con lui (come con gli uomini) che ho dovuto chiamare un etologo dei cavalli per farmi aiutare.
River mi ha fatta riflettere molto, mi ha aiutata nel mio percorso di consapevolezza e guarigione
Senza sapere niente di me ha capito dove stava il mio problema: River non voleva far parte della mia vita finchè non cambiavo io. 
Così ad un tratto, durante un lavoro insieme all’etologo, capii dove stava il mio problema, ce l’avevo davanti agli occhi ma ancora non l’avevo visto.. e lo viddi in quel momento, quando per aiutarmi a fare un esercizio mi disse: 
“posso toccarti?”.
Qui come un flash si è aperta la strada della verità e della guarigione e a ritroso percorsi in un istante la mia vita e capii da dove arrivava il problema: abuso sessuale da piccola che poi in altre occasioni e modi, si è protratto fino all’età dello sviluppo.
Era uscito questo ricordo anche tramite ipnosi… nessuno mi aveva mai chiesto il permesso, molti si erano approfittati di me e della mia ingenuità, della mia tenera età di bambina. 
La mia mente non voleva ricordare, ma in quel momento mi apparve tutto così chiaro e semplice che mi chiedo come non ci fossi arrivata prima.
Il primo amore mi aveva distrutta letteralmente; insomma la mia tragedia con il maschile si è protratta e le sofferenze che questo mi causava erano esagerate rispetto alla norma, un dolore insopportabile, ma solo con gli uomini!
disturbi femminili fiori di BachOgni cosa che mi avrebbe potuto infastidire o farmi soffrire relativamente a me sembrava una catastrofe senza fine, un dolore così grande che non riuscivo a gestire e a sopportare…un dolore soffocante la mia voglia di vivere che ora ho capito, perché ogni ferita andava ad alimentare quella prima ferita, che è peggiorata, fino ad esplodere. 
Anche la mia vita sessuale non l’ho ancora vissuta appieno, con un sacco di sensi di colpa e non riuscivo a permettermi il piacere, era una continua negazione, ma su questo ci sto lavorando ancora.
 
Finalmente ho capito la causa di tutto e ho cominciato a volermi benea voler bene a quella bambina che è stata maltrattata e che per paura conscia od inconscia di una gravidanza o di concepire un bimbo per non farlo soffrire come soffrivo io, si era protetta con uno strato di endometriosi.
L’endometriosi, dice il Dott. Hamer, può essere causata da:
1) un conflitto in relazione alla perdita di un figlio, marito, parente, amico, animale, in seguito ad un abbandono
2) conflitto ripugnante semigenitale a causa di un uomo (o a causa di una donna molto mascolina)
3) paura di una gravidanza
4) eccesso di desiderio di una gravidanza
All’inizio ero convinta che le cause fossero l’abbandono e l’eccesso di desiderio attuale di gravidanza. Poi ho capito invece che era un conflitto sessuale con un uomo e la paura che avevo da bambina di una gravidanza.
Insomma, River è stata la mia “botta” finale di consapevolezza, mi ha permesso di prendere i vari pezzi del puzzle della mia vita e di incastrarli correttamente trovando un filo logico e chiaro a tutto ciò che mi era successo, al perchè del mio tormento d’amore.
Con River, è stata ippoterapia pura. 
Non avrei mai pensato, tanto era docile prima di portarlo a casa… invece quando è arrivato ha cominciato subito a mettermi alla prova e a tirar fuori tutto questo casino che avevo dentro… è stato come un vero fiume impetuoso che mi ha scaraventata a destra e a sinistra della sponda, facendomi male, facendomi paura, un fiume a volte violento dove facevo fatica a stare a galla.
Violentemente mi ha messa a nudo, con lui non potevo nascondere consciamente nè inconsciamente.. ero me stessa, ero nuda, e lo ero soprattutto davanti agli uomini, rendendomi ancora più vulnerabile e paurosa. Ma questa terapia così forte mi ha portato alla consapevolezza, così ho cominciato a muovermi in questo fiume per imparare a nuotarci.
 
Ho pianto così tanto quando il puzzle della mia vita era completo…
Dal giorno successivo River è cambiato completamente nei miei confronti, è diventato buono ed affettuoso… sapeva del mio passaggio, ed allora era finita la terapia d’urto, almeno la fetta più grossa, perchè c’è ancora molto su cui devo lavorare.
 
Mai avrei pensato che dopo 6 mesi dal clisma opaco e dal peggioramento clinico dell’endometriosi avrei potuto guarire completamente
 
Tutto mi è servito, tutto mi ha portata il 7 di luglio 2014 al controllo ecografico a 6 mesi dal precedente, 6 mesi di cui secondo i medici avrei dovuto prendere la pillola in continuo, perchè per me non c’era altra via, 6 mesi in cui non ho fatto nulla di tutto ciò, la sola idea di ingoiare qualcosa che non volessi per me era una violenza.
Io non ho mai voluto sopprimere il mio ciclo naturale, mi sembrava una violenza maggiore dell’intervento stesso, forzare il mio corpo a fare ciò che gli altri volevano e non ciò che IO sentivo, questo no.
Non ho mai seguito nessuna terapia tradizionale, solo un sostegno omeopatico che ha accompagnato però un percorso di consapevolezza e di auto-guarigione
 
Sentivo che qualcosa dentro la mia pancia era cambiato da un mesetto, i dolori non c’erano più e mi sentivo più fluida e leggera, ma avevo paura di illudermi ed entrare ancora in uno stato di shock. 
Il medico, durante l’ecografia, guardava il monitor perplesso, con un espressione preoccupata, ed io subito pensai “Ecco! che cavolo ho ora?”, preoccupata a mia volta… ed invece, questa volta è stato uno shock positivo, uno di quelli che auguro a tutte, quando il medico mi ha detto che non vedeva più niente di anomalo, che non c’era più falda fluida nel douglas, che non c’era più nessuna massa dietro l’utero, che non c’era più nessuna ciste alle mie ovaie, non c’era più nulla! 
 
disturbi femminili fiori di BachSubito non credevo a ciò che sentivo, così ho chiesto di farmi vedere, ed in qualità di ostetrica qualcosa ci capisco di ecografie ginecologiche. 
Il medico è stato anche molto gentile e mi ha spiegato bene tutto, ho visto veramente che nelle mie ovaie non c’era più niente così come dietro all’utero e nel cavo del douglas.. tutto era pulito, ed il mio utero un bellissimo contenitore con un endometrio splendido, talmente bello che anche il medico stesso me lo disse! (che differenza sentirsi dire 7 mesi prima che il mio utero era fibroso, ed ora che ho un utero bellissimo!).
A breve avrei avuto l’intervento, ora con grande orgoglio posso chiamare l’ospedale di Negrar e disdire tutto.
Sì, perchè sono guarita, c’è l’ho fatta, con le mie forze! 
Mi sento così leggera che mi sembra di volare, consapevole che si può sempre cadere, ma così come c’è l’ho fatta una volta, c’è la posso fare ancora.
Sento che il mio compito è quello di aiutare altre donne che, come me, hanno a fianco questa compagna di viaggio scomoda, per infondere loro fiducia, per aiutarle a far si che ognuna trovi la sua strada di auto-guarigione.
Sia in Tenda Rossa che non, io per voi ci sarò!

Disturbi femminili e fiori di Bach

La testimonianza di Valentina

La mia storia è molto lunga ma cercherò di essere breve.
Ho 32 anni e sin da adolescente il mio ciclo è sempre stato molto doloroso e abbondante..
Ma dai 25 anni le cose peggiorarono tantissimo, dovevo passare i cinque giorni a letto con febbre alta e dolori atroci più altri due giorni per riprendermi, svenivo spesso dai dolori..inutile raccontarti le corse al pronto soccorso e guardia medica..
Mi dovetti anche licenziare da lavoro perché quando mi fu diagnosticata (dopo tre anni) un’endometriosi severa sparsa su intestino, douglas, vescica, retto e un ovaio…ero piena di aderenze, cisti, un’utero presumibilmente adenomioso…mi fu prescritta la pillola in continuo per tre anni. 

Peggiorò tutto, stavo male quasi tutto il mese, non potevo camminare, fare sforzi, sollevare una busta, nulla…continue emorragie, contrazioni dolorose all’utero e dolori fortissimi continui..la pillola mi deformò l’utero, ora lo posso dire con certezza, mentre i medici affermavano che il mio utero fosse adenomioso ed era da togliere non avevano altre soluzioni…come l’intestino e forse la vescica…sono stata dai migliori specialisti e nei migliori centri tra cui il Negrar a Verona.

Il mio organismo era zeppo di antinfiammatori ed ormoni…per non parlare degli integratori costosissimi che non facevano effetto, il mio portafoglio si è sgonfiato notevolmente in cinque anni tra visite e “cure” sono andati via 6000 euro.
Bene tornai a casa dopo il viaggio massacrante, (sono sarda) non riuscivo più nemmeno a salire in un bus…ero stravolta, susseguirono altre patologie piuttosto gravi, causa la pillola che nessun medico mi consigliò di smettere, anzi dovevo continuare altrimenti ci sarei rimasta secca nelle condizioni in cui ero.
Bene io informandomi sulle cure alternative…e medici che consigliavano una mirata alimentazione (molto rigida) frequentai convegni, contattai questi medici…e mi misi sotto.


Smisi la terapia con la pillola, ora sono un’anno senza nulla.
Ho iniziato un percorso interiore attraverso la meditazione ed il training autogeno..poichè dopo altre terapie mi venne una forte orticaria (sicuramente scatenata dai farmaci) ho utilizzato i fiori di Bhac perchè andai pure in depressione dopo tutto il calvario che avevo subito, non potevo più uscire senza star male…ormai stavo sempre e solo male.


Bene il percorso è stato molto lungo, ogni giorno un piccolo miglioramento.
Ora sono guarita..ho il mio ciclo che dura m,to meno e riesco a fare tutto quello che devo fare, faccio sport, cosa che prima mi sognavo di fare e non prendo più nemmeno un’antinfiammatorio se non è proprio forte il dolore.
Bisogna cambiare abitudini ma scavare anche dentro di noi…c’è un qualcosa di irrisolto che ci porta a stare male e a soffrire in quel modo..oltre a ripulire totalmente dalle tossine l’organismo, dentro e fuori.

disturbi femminili fiori di Bach

Qualche mese fa…rivado al centro, nonostante lo psicoterapeuta mesi fami sconsigliò di farmi rivisitare perchè non c’era alcun bisogno visto che non avevo più dolori, mi sentivo pronta a riaffrontare quei brutti ricordi..medici che ti guardano dall’alto in basso senza darti spiegazioni, senza rispondere alle tue domande, intascando denaro senza dare aiuto, ho visto tanti medici e mai nessuno che mi ascoltava seriamente e cercasse di capire, mai. Mi sono soltanto sentita dire tagliamo questo, poi vediamo se togliere anche metà i testino ma qui in Sardegna non so le conviene andare in un centro specializzato…e io dovevo fidarmi di questi? Arrivai persino a prenotare un intervento convinta da un medico e dalla disperazione per poi scappare…durante le visite ne passai di ogni e andai via. torniamo a noi, torno al centro senza far vedere nessun documento fatto in precedenza..non volevo condizionare nessuno come succedeva in passato, nulla vuoto totale nessuna ciste, nessuna aderenza nulla. Ora io dico ho delle amiche mutilate, non gli rimane più nulla, e continuano a star male, lo capiranno mai che l’intervento non è la soluzione ai loro mali? È solo l’inizio…conosco ragazze che ogni sei mesi tornano sotto i ferri sperando di tornare ad una vita normale, ragazze molto più giovani di me.

Io voglio divulgare il più possibile il fatto che se ci si impegna a fare un lavoro su noi stesse si può auto guarire, esistono tantissime cure alternative, la natura ci offre tutto ciò di cui abbiamo bisogno, dobbiamo solo essere ricettivi e cogliere queste soluzioni.


Ho una pagina Instagram ed un blog dove cerco di scrivere e spiegare il più possibile il mio stile di vita sano, che se è stato utile a me nelle mie condizioni sono sicura potrebbe aiutare tante altre ragazze, ricevo tante mail, tante, tante…però poche sono realmente pronte ad affidarsi a queste cure non convenzionali…si arrendono al primo ostacolo, bisogna essere forti, molto forti e noi donne lo siamo.

Disturbi femminili e fiori di Bach

La testimonianza di Chiara

Ciao Cristiana,
Ti scrivo per salutarti, dirti che tutto procede molto bene.
Sono felicissima, anche se i problemi da affrontare ogni giorno non mancano,ma fa tutto parte della vita!
Le crisi fameliche mi vengono molto più raramente,ma non me ne sto facendo una colpa….anche stamattina mi son mangiata un paio di biscottini di troppo, ma vuol dire che avevo bisogno anche di quello!
Ho provato a buttare giù alcune righe su di me….l’ho già scritta da un mese ma non trovavo mai il tempo per inviartela…infatti c’è scritto che son quattro mesi che il nostro bimbo cresce dentro di me….invece son cinque mesi!
Il tempo vola!
Vedi un pò se ti piace, se vuoi cambiare qualcosa, se ci son frasi poco comprensibili o se vuoi che aggiunga altro!
Un abbraccio grande e forte!!!
A presto!
Chiara e il piccolino 🙂

Voglio scrivere questa testimonianza per dare coraggio a tutte le ragazze che come me hanno avuto dei problemi con l’endometriosi e che desiderano tanto avere un bimbo ma che non riescono ad averlo.

Io e mio marito ci siamo sposati 8 anni fa, all’inizio non abbiamo voluto subito provare ad avere un bimbo perché volevamo goderci un po’ la nostra nuova vita…

dopo un anno poco più ci sentivamo pronti…o comunque..il desiderio era forte.

Purtroppo però il ciclo arrivava sempre…io andai in crisi…non potevo accettare che io che mi ritenevo sana e forte non riuscivo ad avere figli.

Dopo due anni di tentativi falliti iniziò il nostro calvario…analisi,visite etc…fino a quando arrivammo al centro di infertilità a Cagliari dove con una semplice ecografia la dottoressa mi disse che avevo una cisti endometriosica e che poteva essere questa la causa della nostra infertilità.

Io non volevo assolutamente operarmi e riuscii a trovare una ginecologa omeopata esperta in problemi di endometriosi (non vi ho detto che io durante il ciclo avevo dolori fortissimi che a volte mi provocavano anche svenimenti).

Da li iniziò il mio primo passo per la guarigione…dieta senza glutine e latticini, senza alimenti che contenessero ormoni, cure drenanti omeopatiche per eliminare le tossine e per tentare di far riassorbire la cisti.

Nel mentre continuavo anche ad andare a Cagliari dove mi preparavo anche alla fecondazione assistita (cercavo di tenermi sempre tutte le strade aperte).

Iniziai a star bene, il ciclo era come se non l’avessi, l’umore era migliorato…ma avevo sempre la fissa, per me avere un figlio sarebbe stata la soluzione a tutti i miei problemi (così almeno credevo).

Dopo altri due anni di tentativi e nessun bimbo in arrivo la ginecologa mi convinse ad operarmi, perché secondo lei anche se stavo benissimo, questa cisti non si era ancora assorbita e mi impediva di rimanere incinta.

Decisi allora di sottopormi all’intervento….che andò bene…ma quando il medico mi svegliò,la prima cosa che mi disse fu: “le tue tube sono ostruite, ho provato anche a disostruirle ma niente…comunque non importa…se vuoi un figlio fai la fivet e sei a posto”.

Il mondo mi crollò addosso, avevo accettato di farmi operare solo per risolvere i miei problemi, non per farmi dire queste cose….

Dopo l’intervento dovevo prendere la pillola fino a quando avessi deciso di fare la fivet…non potevo sopportarlo…

Presi le pillole per un mese e poi…la svolta….lessi delle testimonianze sulla guarigione dall’endometriosi e conobbi la mia adorata Cristiana.

Iniziai con lei un percorso di auto-guarigione, mi iscrissi ad un corso di yoga, iniziai a cercare le vere cose importanti nella vita, presi i fiori di Bach e misi l’olio sulla pancia due volte al giorno.

Devo dire che mi sono impegnata tanto…ma non mi pesano queste cose perché le ho fatte con piacere e con pazienza…

Le famose pillole non le prendevo più perché l’istinto mi diceva che potevo guarire da sola.
Le visite al centro di infertilità continuavamo sempre a farle, ma io mi tenevo ben occupata a fare anche tutto il resto; ho avuto delle delusioni, che però sono riuscita a superare assieme al mio meraviglioso marito.

E ora arriva il bello….fissiamo l’appuntamento per la consulenza da fare prima della fivet e…..un mese prima di andare all’ospedale avvenne il grande miracolo…niente ciclo, ma nessuna illusione…dopo diversi giorni decisi di fare il test…….POSITIVO!!!!!!!!!

disturbi femminili fiori di Bach

Pensavamo di morire dalla gioia….ma la nostra paura era che se le tube erano chiuse dove si era impiantato questo ovocita?

Ansia fino alla prima visita…..e poi…il nostro pupo è la, proprio al suo posto. Una gioia immensa!

Ora son quattro mesi che lui cresce dentro di me e son consapevole che veramente mi ha aiutato la mia tenacia, tutte le meravigliose persone che ho conosciuto in questo meraviglioso percorso e anche il mio Dio con tutti i Santi a cui mi son rivolta!

Non perdete mai le speranze e non smettete mai di lottare! Si…..bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare sodo…ma poi i frutti ripagheranno tutto!

Grazie Cristiana e grazie a tutti i miei maestri di vita!

Disturbi femminili e fiori di Bach

Le testimonianze dei partecipanti

A CHI è dedicato questo WEBINAR:

A TE … che sei una donna in cerca di Se Stessa

A TE … che nonostante la sofferenza, non hai mai perso la speranza

A TE … che hai cercato e cercato … e ancora non hai trovato

A TE … che hai il coraggio di rialzarti sempre

A TE … che hai detto “Io non ci sto”

A TE … che hai sfidato il mondo che ti è stato messo davanti

E IN CONCRETO:

È dedicato a te che stai cercando gli strumenti migliori per poter connettere il corpo, la psiche e i sentimenti

È dedicato a te che vuoi dare un senso ai disturbi femminili e apprendere davvero a trattarti con la Floriterapia

È dedicato a te che hai capito che ci dev’essere armonia fuori e dentro di te per stare bene e stai cercando di capire come fare

… E PER I TERAPEUTI

Se sei un floriterapeuta, un naturopata
o graviti nel mondo del benessere olistico …

In questo WEBINAR di due giorni apprenderai come utilizzare al meglio
i fiori di Bach 
per lavorare sui problemi femminili e stimolare l’autoguarigione dell’insieme corpo/mente.

Puoi richiedere all’atto dell’iscrizione l’Attestato di frequenza*
rilasciato da:

ASI/DBN-DOS

Associazioni sportive italiane – Discipline Bionaturali
Discipline Olistiche

Organismo Affiliato CONI

*previo superamento test attitudinale da sostenersi on-line sul nostro sito

Ecco un primo assaggio del Webinar:

(ben 2 ore di contenuti da guardare subito)

Ed ecco per te la MINI-GUIDA da scaricare!

Ti chiarisco bene come funzionerà il WEBINAR:

Il WEBINAR ha una durata di 14 ore complessive di FORMAZIONE

Il WEBINAR si tiene DAL VIVO sabato 24 e domenica 25 giugno (9,30-12,30 / 14,30-18,30)

Il WEBINAR lo puoi seguire comodamente dal tuo Pc tramite Software dedicato (Download riservato)

Il WEBINAR lo potrai rivedere quando vuoi, perché nei giorni successivi la registrazione sarà caricata nella tua area riservata.

Durante il WEBINAR ci sarà spazio per le domande dei partecipanti.

Il Manuale del Corso e le Slides del WEBINAR saranno inserite nella tua Area Riservata.

Se, per motivi formativi, vuoi ottenere l’Attestato ASI, dovrai acquistare il pacchetto che comprende l’attestato e nei giorni successivi al WEBINAR, sostenere il TEST di qualifica.*

*Perché la scelta di far pagare l’attestato a parte? Perché il WEBINAR è formativo sia per i nostri studenti che desiderano un certificato valido per il proprio percorso di studi, sia per l’utente privato che vuole approfondire i disturbi femminili e i fiori di Bach per Sé. Per questo motivo abbiamo scelto di lasciare la scelta a chi veramente è interessato. Per trasparenza ci teniamo a sottolineare che non abbiamo alcun guadagno sulla stampa dell’attestato. Abbiamo aggiunto solo quello che paghiamo all’ASI.

Scegli il pacchetto più adatto a te:

  • Se scegli la formula + ATTESTATO, dopo aver superato il TEST, ricevi a casa l’Attestato rilasciato dall’ASI, per 14 ore di formazione.
  • Se scegli la la formula + TUTORING, aggiungi, dopo il seminario, UN’ORA di consulenza privata con Cristiana via Skype.
  • Se scegli la formula + ATTESTATO + TUTORING, ovviamente entrambe le opzioni.

Il Webinar inizierà tra:

Webinar Dal Vivo

160
  • Registrazione evento

  • Manuale del corso

  • anche in 2 rate da 80€

Registrati!

Webinar + Attestato

180
  • Registrazione evento

  • Manuale del corso

  • Attestato ASI

  • anche in 2 rate da 90€

Registrati con attestato!

Webinar + Tutoring

210
  • Registrazione evento

  • Manuale del corso

  • 1 ora personale di Tutoring via skype con Cristiana

  • Anche in 2 rate da 105€

Registrati con Tutoring!

I corsi e i seminari sono erogati in esclusiva ai soci A.s.d. Luce. Iscrivendoti a questo seminario richiedi implicitamente l’iscrizione annuale ad A.s.d. Luce come socio ordinario.

SCARICA I VIDEO GRATUITI

Inserisci il tuo nome e la tua e-mail per ricevere subito i video Gratuiti che ho riservato per te!

Grazie...

SI! MANDAMI I 3 VIDEO GRATUITI

INSERISCI IL TUO NOME E IL TUO INDIRIZZO MAIL PER RICEVERE GRATUITAMENTE I 3 VIDEO ESTRATTI DAL CORSO BASE, PRIMA DI DECIDERE SE ACQUISTARLO.

You have Successfully Subscribed!