ATTENZIONE: Quello che voglio fare oggi in questa lettera è dare una risposta concreta alle tantissime mail che mi vengono scritte dalle persone e soprattutto dai principianti in materia di fiori di Bach, fornendo  finalmente la soluzione al problema più importante di tutte le persone che si approcciano ai rimedi floreali: come scegliere i Fiori di Bach correttamente.

Vuoi davvero imparare a usare i Fiori di Bach concretamente per applicarli alla tua vita nelle situazioni difficili per uscirne sempre una persona migliore capace di gestire al meglio ogni accadimento?

Scopri il primo Corso sui Fiori di Bach che ti insegna veramente a scegliere i rimedi floreali corretti in ogni occasione e finalmente ti permetterà di conoscere a fondo le tue VERE emozioni.

Il primo “2 corsi in 1 sui fiori di Bach” con cui apprenderai le essenze scoperte dal medico gallese (e come usarle in modo efficace) che prendendoti dolcemente per mano, ti guiderà a scoprire come esprimere liberamente le tue emozioni,
smettendo definitivamente di reprimerle per poi soffrire di nascosto.

Non sono certamente il primo ad aver unito i fiori di Bach alle Emozioni, ma sicuramente sono il primo ad offrirti un sistema completo di auto trattamento e di consapevolezza emotiva in un corso riservato ai principianti.

N.B.: Le informazioni che troverai in questo percorso, sono informazioni esclusive e riservate ai terapeuti, a cui tu normalmente non avresti accesso.

Moltissime persone come te, oggi stanno cercando il modo di cambiare profondamente la loro vita.

Questo tentativo ovviamente è complesso e si mette in atto su livelli differenti che vanno compresi e risolti individualmente, ma che la maggior parte delle persone “pretende” di risolvere tutti insieme e subito.

Nella crescita personale, però, mi spiace deluderti subito, “pretendere” non funziona.

Anzi, chi pretende si mette in partenza nella posizione di non riuscire a crescere, perché non sa ascoltarsi.

Crescita fa rima con “accettazione”.

Accettazione con “ascolto”.

Se non sei capace di ascoltarti, non puoi pretendere di imparare ad accettarti e invece, la prima qualità che devi apprendere se vuoi iniziare un percorso di crescita interiore e guarigione delle ferite emotive, è di saper ascoltare le tue emozioni.

Il passo successivo è quello di collegare l’ascolto e il riconoscimento delle tue emozioni ai fiori di Bach corretti per ottenere una somministrazione prima e un percorso di crescita poi, che sia basato sulla realtà di quello che provi.

Per questo motivo, ho cercato il MODO di risolvere questo problema alle persone come te.

E il problema più pressante che tutti i principianti incluso te hanno, è quello di scegliere i fiori di Bach correttamente.

PROBLEMA molto sentito perché tu vuoi:

  • risolvere subito il problema che ti affligge, assumendo i fiori di Bach corretti;
  • ma hai così tanta paura di sbagliare che in realtà non riesci a comprendere la semplicità del metodo e ti perdi come un pesce rosso in un bicchier d’acqua.

Se stai leggendo questa mia lettera infatti significa che appartieni ad una delle seguenti categorie:

  • sei un principiante in materia di fiori di Bach e vuoi ampliare le tue competenze;
  • sei una donna o una mamma che vuole usare i fiori di Bach non solo per sé stessa, ma per tutta la sua famiglia, per migliorare la vita di tutti quelli che la circondano.

A prescindere dalla tua posizione, credo di poterti aiutare veramente, portandoti non solo la conoscenza basilare dei fiori e dei loro tantissimi usi (dalla mente, alle emozioni, ai problemi fisici), ma anche e soprattutto le competenze emozionali che ti serviranno assolutamente per somministrare i fiori di Bach correttamente e che senza le quali non potrai pensare di scegliere i fiori di Bach giusti.

Perché ti dico questo? Perché, come detto, senza un ascolto efficace delle tue emozioni non puoi sperare di saper somministrare i fiori di Bach correttamente.

Mi sono chiesto cosa avrei potuto fare per te, che sei un principiante, senza intervenire direttamente, ma facendo in modo che tu riuscissi comunque ad arrivare alla miscela perfetta di fiori di Bach, valida in ogni occasione sia per te che per i tuoi figli e famigliari, amici e colleghi.

E ho scoperto un segreto F O N D A M E N T A L E

che ti confesserò più avanti in questo messaggio. Ma se ancora non mi conosci, lascia prima che mi presenti e che ti spieghi bene il motivo per cui devi ascoltarmi quando parliamo di fiori di Bach.

Gestire le Emozioni

Sono Max Volpi,

Sono Floriterapeuta da 12 anni, ho seguito personalmente migliaia di persone, svolgendo oltre 10.000 sessioni di floriterapia con i fiori di Bach,

preparo personalmente i fiori di Bach che uso, andando nei campi e nei boschi a cercare le essenze.

Ho studiato con i migliori formatori a livello mondiale, da Orozco a Barnard, passando per il Bach Centre, fino ad arrivare a concepire il mio metodo che, a detta dei miei clienti, è uno dei migliori strumenti che hanno trovato nel panorama olistico italiano.

Sono infatti l’ideatore della Floriterapia Transpersonale Evolutiva®, una tecnica innovativa che sposta interamente il focus del lavoro dalla superficie (i sintomi come il mal di testa, l’insonnia, etc.) alle cause (le relazioni, i vissuti traumatici, gli obblighi inconsci verso la famiglia).

Dalla Floriterapia Transpersonale Evolutiva®, ho staccato la costola delle Costellazioni Floreali®, un percorso di incredibile potenza e funzionalità, come testimoniano i miei allievi (trovi le loro parole più avanti in questa lettera), che per un anno intero lavora sulla tua famiglia, sui conflitti che sono presenti in essa, sulle lealtà invisibili, per scioglierne i nodi impossibili e permettere a ognuno di dirigere la bussola verso il proprio Nord e andare veramente nella direzione dei propri reali bisogni.

Ma oggi voglio parlarti del Corso Base sui fiori di Bach e del reale motivo per cui non troverai un altro corso “BASE” come questo
sul mercato italiano.

Quando NON CAPIVO ASSOLUTAMENTE NIENTE di fiori di Bach, leggevo qualsiasi cosa mi capitasse sotto il naso (libri, articoli, BLOG, estratti, atti di convegni) per fare miei i concetti floreali.

Volevo capire di più, sapere di più, assimilare di più.

Ero ansioso di conoscere per migliorare in primis per me, perché mi sentivo come un bambino di terza elementare all’università, spaurito in un mondo in cui ti sembra tutto troppo grande rispetto a te che sei piccolissimo, e poi volevo profondamente aiutare gli altri e non avevo i mezzi.

Certo, se avessi avuto me come mentore in quegli anni, sarebbe stato tutto facile come bere un bicchiere d’acqua, ma si sa che spesso non è così e non tutti hanno la fortuna di avere un mentore capace  che li guidi nella scelta.

E la cosa peggiore era questa (tieniti forte):

non lo sapevo ma più studiavo e più peggioravo.

Peggioravo perché stavo mettendo insieme tantissimi pezzi presi un po’ qua e un po’ la, senza un collante forte che tenesse insieme tutti questi pezzi sempre più somiglianti al mostro del dottor Frankenstein.

Ce l’hai presente? È fatto di tante parti di corpi diversi.

Il cervello da una parte, un braccio da un’altra e così via.

È certo che questa creatura che sta nascendo in te con uno studio fatto di tanti pezzi disomogenei e presi a caso non può portare risultati efficaci.

Lo stai facendo? Stai mettendo insieme tanti pezzi, presi da troppe fonti diverse che ti dicono tutto e il contrario di tutto fino a non farti capire più niente di quello che studi?

Stai costruendo anche tu il tuo Frankenstein Floreale personale?

ATTENZIONE! Se stai studiando i fiori di Bach in modo teorico sui libri, ai corsi, oppure prendendo le informazioni a caso da internet, c’è un’altissima probabilità che tu stia costruendo il tuo Frankenstein Floreale personale.

Ma che cos’è questo Frankenstein?

È un insieme di informazioni di basso valore che ti insegnano la teoria sui fiori, ma non ti aiutano a trasformare tutti questi pezzi separati in una competenza che funzioni davvero per imparare a somministrare i fiori di Bach.

Il perché è il segreto su cui ho tanto lavorato e che a breve ti spiegherò continuando a leggere.

È l’ingrediente principale senza il quale NON puoi SOMMINISTRARE I FIORI DI BACH IN MODO CORRETTO perché non sai mai davvero cosa fare.

Non sei sicura di come muoverti.

Che brutta sensazione, eh?

Che cosa fa davvero la differenza allora, tra costruire il proprio Frankenstein Floreale personale e invece sapere come agire davvero nel mondo dei 38 rimedi per essere efficace per te, per aiutare i tuoi figli, il tuo partner, gli amici, i parenti?

Tutti quanti vogliono fare somministrazioni efficaci perché la gioia immensa che proverai nel vedere che in un viso triste e corrucciato rinasce la gioia, è impagabile. Non ha prezzo.

E spunterà così anche la riconoscenza delle persone che tornano a stare bene.

Fantastico!

Ma tutto questo non si concretizza se manca l’elemento sostanziale, la quintessenza del lavoro su di te con i fiori di Bach, che poi si estende naturalmente come una mano aperta e calda a sostegno degli altri, e credimi, NON HA NENTE A CHE FARE con i fiori di Bach.

Stiamo parlando della capacità
di ascoltare le tue emozioni.

Questo è il segreto.

Questa è la pietra filosofale che trasforma tutti i tuoi cocci di informazione presi qua e là in ORO PURO.

Questa la Formula Magica: Ascolto = Fiori di Bach corretti = Accettazione

Lo capisci, vero? Se tu comprendi veramente quello che stai provando, riesci a dargli un nome, riesci ad esprimere ciò che hai sempre sistematicamente represso, mandandolo giù in fondo, facendo finta che non esistesse, allora poi somministrarti i fiori di Bach è un gioco da ragazzi.

Ti ho promesso un segreto sconvolgente e, nella sua estrema semplicità, lo è.

In tutti i corsi “BASE” sui fiori di Bach si parla SOLO di fiori di Bach, ma non è quello il segreto.

E adesso ti spiego il PERCHÉ una corretta lettura delle emozioni è fondamentale per somministrare i fiori di Bach giusti.

Probabilmente hai sentito che un
Corso sui fiori di Bach 
dura due giorni.

Avrai sentito dire che i Fiori di Bach sono semplici e possono essere usati da tutti senza inutili teorie e che in soli due giorni puoi apprendere tutto quello che ti serve per usare i Fiori di Bach al meglio.

È un’idea seducente quella di veder cambiare la propria vita in soli due giorni, ma purtroppo non funziona così. Mi spiace distruggere i tuoi sogni, ma la realtà che non sai, che non ti dicono, è che i due giorni di corso sono sempre e solo un’infarinatura sui Fiori di Bach che puoi trovare in qualsiasi libro, spendendo molto meno.

Se vai a fare un normale corso sui fiori di Bach che dura un weekend (prezzo d’accesso intorno ai 220-250€).

Svolgi un weekend di formazione teorica in cui ti vengono spiegati tutti i 38 rimedi, le loro caratteristiche, le funzionalità, è tutto bello, è tutto interessante.

Lo so perché ci sono passato prima di te.

Te ne torni a casa e “hai comprato un MAPPAZZONE”. Le informazioni base sui fiori di Bach.

Sai che Impatiens si dà alle persone che hanno fretta, che Willow è il rimedio per l’amarezza, per il risentimento, che Clematis è per i sognatori e tanti altri concetti che andranno a costruire il tuo Frankenstein Floreale personale.

Da quel punto a saper somministrare i fiori di Bach, c’è in mezzo un abisso profondo che per molti è spaventoso.

Nei miei 12 anni di pratica mi sono accorto che per la maggior parte delle persone che come te si trovano davanti un sistema complesso come quello dei 38 rimedi scoperti da medico gallese subentra, almeno in un primo periodo, quel FREEZE, quel congelamento che ti paralizza come se ti trovassi davanti infinite possibilità.

Così molte persone scelgono al termine dei due giorni di non fare assolutamente niente. Si bloccano.

Questo avviene innanzitutto perché le informazioni sui 38 fiori di Bach sono molte e se assunte tutte insieme nell’arco di 48 ore fanno da tappo e l’apprendimento diventa disfunzionale perché poi avrai bisogno di diverso tempo per digerirle, assimilarle e renderle tue. E il tempo è la risorsa più importante che oggi abbiamo a disposizione in un mondo che è sempre talmente di fretta e ti strappa i giorni dal calendario che ti giri un attimo e sono passati sei mesi.

Negli anni, anche per esperienza personale, mi sono accorto che pochissime persone hanno il tempo per rivedere i concetti, soprattutto se le informazioni vengono stipate nella testa come quando cerchi di far entrare tutti i vestiti in valigia per andare in vacanza anche se sai che non ci entreranno mai.

Il nostro Corso Base sui fiori di Bach, invece, è suddiviso in 4 comode settimane di studio, proprio per massimizzare l’apprendimento e permetterti di digerire i concetti nel tempo fisiologico di cui hai bisogno per capirli e cominciare ad applicarli seriamente alle problematiche dei figli che non vogliono studiare, del partner che soffre d’insonnia, e si, perché no, del gatto o del cane che invecchiano.

E poi, come ti dicevo, finalmente qui trovi l’anello di congiunzione, quello che trasforma la semplice teoria nella comprensione profonda e nella capacità funzionale di essere utile prima a te stessa e poi agli altri.

La comprensione delle emozioni:
la vera chiave di volta per riuscire a crescere.

Quante volte hai cercato disperata il modo di cambiare senza trovare una soluzione in grado di farti sentire davvero la vita pulsare nelle tue vene?

Quante volte hai cercato qualcuno che sapesse comprenderti fino in fondo solamente con un’occhiata?

Credimi. Tutti quanti, perfino noi uomini duri, vogliamo qualcuno che sappia capirci fino in fondo.

Che ci veda davvero per come siamo realmente.

Che sappia capire che se abbiamo indossato una maschera per nascondere il sorriso è perché non abbiamo trovato chi davvero quel sorriso lo vuole apprezzare e poi si sa, nella vita ci sono troppi impegni, il lavoro, i figli, i genitori, le multe, le bollette e l’intimità finisce sempre alla fine di una lunghissima lista.

Tutto questo zaino pieno di pietre e di cose da fare trasforma la bellezza in una quotidianità piatta e grigia che manco una fotocopia sgranata è capace di far peggio.

Quindi come vedi il punto non è conoscere i fiori di Bach, il punto è comprendere le emozioni.

Il tuo approccio ai fiori di Bach:
sono io l’insegnante giusto per te?

Perché vuoi studiare i fiori di Bach con me? Lo chiedo io a te.

Statisticamente solo una piccola parte delle persone che si approccia ai fiori di Bach, lo fa per risolvere problematiche di tipo fisico e anche se io sono perfettamente consapevole che TUTTI i problemi fisici sono una conseguenza di quelli emozionali non risolti, infatti nella maggior parte dei casi mi ritrovo ad occuparmi di:

disagi emotivi.

E poi, come ormai è facile intuire, un problema come l’insonnia, può essere causato da molti fattori e quello realmente fisiologico, in percentuale, è davvero ristretto.

L’insonnia può arrivare per via dell’affaticamento, dell’eccesso di pensieri negativi, dalla paura, dall’incapacità di risolvere un problema importante, dal completo cambiamento di vita e da tanti altri motivi.

Ma come vedi l’insonnia non è il focus.

Il vero focus sono le emozioni e Bach lo aveva profondamente capito più di 80 anni fa.

Ognuna di queste persone che non dorme infatti, sia che abbia pensieri negativi, sia che abbia paura, è accomunata alle altre, come te del resto, dal fatto che provi emozioni.

E ho preso l’insonnia ad esempio, ma avrei potuto dire la cefalea, il tinnitus, la debolezza o quant’altro.

Quali sono i problemi che questo corso potrà REALMENTE aiutarti a risolvere?

  • Conoscere tutti gli aspetti emozionali dei 38 fiori di Bach, uno per uno, per capire davvero quale fiore si usa per cosa;
  • Scoprire gli aspetti psicologici dei 38 fiori di Bach, per capire come pensa ognuno dei 38 rimedi. In  questo modo ti riconoscerai nei rimedi giusti per te;
  • Collegare i fiori di Bach ai disagi fisici connettendo così la psiche al soma. In questo modo potrai anche lavorare sulle cause della malattia.
  • Collegare FINALMENTE in un corso base i fiori di Bach alle emozioni VERE, quelle che vivi giorno dopo giorno (rabbia, delusione, tristezza, stanchezza, apatia) e questo sarà la tua vera svolta.

Le emozioni sono quindi il bersaglio dei fiori di Bach.

Sembra scontato ma non lo è.

Perché se apri Google e fai una ricerca veloce, ti accorgerai che trovi consigli sui fiori di Bach per qualsiasi problema: “se hai la depressione endogena, prendi Mustard, se è esogena Gentian”.

Non è sbagliato a priori dare consigli sui fiori di Bach, lo faccio anch’io, ma bisogna sempre evitare di:

1. incasellare gli esseri umani dentro a scatole ermetiche

Se io come terapeuta mettessi le persone dentro a scatole chiuse, con lo scopo di fare una diagnosi e quindi di arrivare a una comprensione solamente razionale del tuo problema, probabilmente sarei molto soddisfatto dal punto di vista logico, ma ti sarei di scarsissimo aiuto.

In effetti, ogni volta che una nuova persona bussa, delusa e col morale sotto le scarpe, alla porta del mio studio è perché non è stata ascoltata.

O meglio: le sue emozioni non sono state ascoltate da chi invece avrebbe dovuto prendersene cura.

Conosci anche tu questa sensazione, lo so.

Non succede solo in ambito professionale, parli tutto il giorno con degli estranei, i colleghi, a cui non frega niente di te, poi torni a casa e il tuo partner è sempre troppo impegnato per ascoltarti. I genitori e i suoceri ti giudicano continuamente in modo sprezzante e allora cominci a pensare che sei tu che non vai bene, che c’è qualcosa di profondamente sbagliato in te e ti convinci di avere un problema.

Ti rivolgi quindi a un professionista incrociando le dita, come quando butti una monetina nella fontana esprimendo un desiderio e sperando che Dio te la mandi buona, perché non sai mai chi trovi, e finisci per parlare di quanto odi tua madre e di quanto tuo padre non fosse mai a casa, ma il problema resta sempre lì:

NON sai esprimere ciò che provi.

Quindi se è vero che in diversi casi, c’è realmente bisogno di un supporto adeguato da parte di un professionista, e ti invito a non sottovalutare questa opzione, dall’altro è vero che per tantissime persone, il problema effettivo è che manca la consapevolezza emotiva.

Tu non sai quello che provi veramente e soprattutto non sai come esprimerlo.

Ma i fiori di Bach sono Intelligenza Emotiva Liquida e ti aiuteranno a prendere consapevolezza di cosa provi veramente, inclusa la rabbia feroce o quel dolore che non hai mai confessato a nessuno, la paura di essere davvero te stessa, di essere felice, di essere potente, di realizzarti.

E per poter davvero esprimere tutte queste emozioni, devi imparare l’Intelligenza Emotiva.

Immagina di costruire una casa:

Ci vuole una fila di mattoni e una gettata di malta.

Se non metti la malta, i mattoni non stanno insieme e cadono.

Se non metti i mattoni, la malta da sola non costruisce un granché.

Nella nostra metafora, i mattoni sono la consapevolezza Emotiva che acquisisci mentre lavori su di te e la malta sono quel fantastico legante che sono i Fiori di Bach, capaci di unire, di mescolare, di conglutinare, di ripristinare l’equilibrio nelle tue emozioni, rendendoti stabile e capace non solo di stare in piedi ben centrata sulle gambe, ma di compiere i passi decisivi che ti porteranno finalmente sulla tua vera strada. Quella che hai sempre sognato.

Questo è il motivo per cui l’insegnamento dei Fiori di Bach non può esistere senza l’insegnamento delle Emozioni.

Malta e Mattoni. Insieme.

2. Subordinare l’ascolto ai pregiudizi

Ammetto di aver fatto anch’io questo errore in passato. Penso faccia parte del percorso di apprendimento di ogni professionista che si occupa della relazione d’aiuto. Purtroppo qualcuno finisce dentro a queste sabbie mobili e ne viene risucchiato. Non lo vedremo mai più. È stato sepolto vivo da quel marasma di carte, di studi, di relazioni, di atti di convegni, dietro ai quali maschera la sua profonda incapacità di ascoltare le emozioni umane, in primis le proprie.

Ti voglio evitare questo errore che tu continui a fare in modo super accanito.

L’ascolto delle tue emozioni e sensazioni DEVE venire prima di tutto quello che pensi di aver imparato o che pensi di sapere su di te.

E l’ambiente naturale, ovvero il feedback che il tuo corpo naturalmente ti da quando ascolti le tue emozioni a generare pace interiore e serenità.

La maggior parte delle persone invece vive costantemente sotto stress e in profonda tensione interna perché non sa ascoltarsi.

Allora si aggrappa ai pregiudizi come una scimmia alle banane.

Alexander Lowen, padre della bioenergetica, dai suoi studi con Willem Reich e John Pierrakos, delinea questa evidenza che traduco in parole semplici: il giudizio che abbiamo del mondo proviene dalle nostre tensioni interne.

Più sei lontana dall’ascolto delle tue emozioni, più giudichi te stessa e gli altri.

E non pensare che la parola giudicare sia rivolta solamente a chi sminuisce gli altri. Se sei una persona che si valuta incapace, inferiore agli altri e per questo tendi ad assecondare più o meno sempre le richieste altrui, quelle che ti sottraggono energie, tempo, e di conseguenza voglia di fare e per questo arrivi a fine giornata come il lumicino di una candela che si sta spegnendo senza più niente da dare nemmeno a te stessa, allora anche tu stai giudicando: si, stai giudicando te stessa in modo davvero troppo negativo.

Ti stai dicendo che il tuo tempo non vale abbastanza, che non vale riempirlo di cose che ti piace fare e che ti poni sempre in secondo piano rispetto agli altri, famiglia e figli compresi.

Si, l’autosvalutazione è un giudizio. E bello grande anche. Di quelli che lasciano cicatrici indelebili che le vedi per tutta la vita e non puoi più rimuoverle.

Cosa fare allora per cambiare?

In primis devi imparare ad ascoltare DAVVERO le tue emozioni.

Se non ti sai ascoltare, come pensi di essere in grado di somministrarti correttamente i fiori di Bach?

E farlo con i tuoi cari perché prendano il giusto spazio? Ancora meno.

È il presupposto di ogni resistenza al cambiamento che puoi trovarti a fare.

Davanti a ogni strada che può portarti benessere, felicità, se non hai sufficiente Intelligenza Emotiva da saper riconoscere cosa provi quando sei stanca, stressata, presa per i capelli dalla vita, come farai a scegliere?

E il difficile, ed è importante capirlo, non è scegliere quando sei rilassata alla spa, il difficile è scegliere e mantenere costanti le scelte in mezzo alle tempeste tropicali della vita.

I fiori di Bach ti aiuteranno a gestire e superare questi momenti se tu capisci che il fondamento è l’ascolto di te e delle tue emozioni.

Nel Corso Base quindi troverai quello che non trovi in nessun altro Corso Base:

2 CORSI IN 1

Scoprirai, studierai, conoscerai i fiori di Bach da 3 aspetti: emotivo, psicologico, fisico

Scoprirai, studierai, conoscerai le tue emozioni e imparerai a collegarle ai fiori di Bach

Erogato in questo modo, un Corso Base sui Fiori di Bach non lo trovi da nessun’altra parte

Quindi, riassumiamo i problemi principali:

  • Devi evitare di incasellare gli esseri umani dentro a scatole ermetiche (compresa te stessa)
  • Devi evitare di subordinare l’ascolto ai pregiudizi

Per aprirti completamente all’ascolto di te stessa, i fiori di Bach sono uno strumento insuperabile, ma per imparare a somministrarli in modo efficace, come ti sto mostrando in questo messaggio …

Devi imparare ad ascoltare e riconoscere
le tue emozioni!

E come si fa?

Normalmente dovresti frequentare:

  • un corso sui fiori di Bach e
  • un corso sull’intelligenza emotiva

quindi due corsi, doppia spesa, doppio tempo, e ovviamente questo non avviene perché nessun insegnante di Floriterapia sta pensando: “Oh, dovrei insegnare anche un approccio efficace alle emozioni in un corso base!”

Nessuno ci pensa perché questo pensiero viene dal campo, dall’aver lavorato tante, tantissime ore con le persone come terapeuta e dall’essermi accorto che moltissime persone,

la stragrande maggioranza in verità,

sono emotivamente analfabeti funzionali

Con il termine analfabetismo emotivo funzionale si intende l’incapacità di una persona di usare in modo efficiente le proprie emozioni, sia non sapendo gestirle in relazione a te stessa, sia in relazione all’ambiente in cui vivi.

Se non possiedi le competenze emotive che seguono, puoi pensare di somministrarti i fiori di Bach correttamente? Pensaci!

Non sai riconoscere né esprimere le emozioni dentro di te

Senti che dentro c’è moltissimo movimento oppure c’è un blocco totale, ma non lo sai definire. È come se provassi a parlare ma hai la bocca legata e non riesci ad aprirla per fare uscire i suoni. Significa che ti manca l’alfabetizzazione delle emozioni. Nessuno ti ha ancora insegnato a riconoscere le emozioni che provi e quindi le senti, le percepisci, ma i loro confini sono confusi, come la nebbia in val Padana a Novembre e non sei in grado di delinearne le forme. È rabbia quella che provi? È tristezza? O angoscia?

Moltissime persone sono in questa situazione. Se lo sei anche tu è come se dovessi insegnarti l’alfabeto da zero per permetterti di prendere coscienza di cosa provi.

Capisci che se sei in una situazione di questo tipo, è davvero difficile che tu riesca a somministrarti i fiori di Bach in modo corretto. Come fai? Com’è possibile? I fiori di Bach lavorano sulle emozioni, se non riesci a riconoscere le tue emozioni mentre le provi, come pensi di essere in grado di scegliere i fiori corretti?

Addirittura pensa: se sei in blocco e le emozioni non riesci ad esprimerle, significa che qualcuno (mamma o papà) ti hanno inibito l’espressione delle emozioni che non riesci a far fluire correttamente, come se ci fosse un imponente fiume in piena che vuole uscire e tu hai permesso a chi ti ha educato di costruire una diga che impedisce a questo fiume di scorrere. Come stai? Certo, male. È ovvio. Ma male come? Stai male perché senti che non potendoti esprimere liberamente non puoi essere veramente te stessa, la tua totalità è inibita, è come se ti mancasse un braccio che sei convinta di avere.

C’è, te lo posso confermare, ma se non lo puoi usare, è come se non esistesse. E qui i fiori di Bach fanno davvero miracoli. Ma perché si avverino, bisogna prendere consapevolezza del blocco emotivo.

Non sai esprimere le emozioni con gli altri

Ti trovi in una situazione, tipicamente in ambito sociale, vorresti fare quel passo per dire quella cosa a quella persona, per trasformare quella nuova conoscenza in chissà quale amore futuro.

Oppure vuoi sinceramente mandare a stendere il tuo capo che ti fa mobbing senza sosta ma le parole ti vengono fuori due ore dopo quando a casa ci ripensi a freddo e ti dici “avrei voluto avere le parole nel momento giusto!”. Ma in quel momento giusto, tu sei più congelata dell’Iceberg che affondò il Titanic e sudi freddo e sei una mummia. Più di così non ti viene niente.

Non sai regolare le emozioni dentro di te

Quando senti che qualcosa altera il tuo equilibrio emotivo, stai male, soffri, fatichi a regolarti e quindi la sofferenza dura molto a lungo, ci vogliono anche più giorni per digerire un litigio sul posto di lavoro o un contrasto con il partner per via dei figli o della gestione economica della casa e questo ti porta a chiuderti, in te permane un senso di rabbia e soffocamento, di alterazione costante che non se ne va e rende quei giorni penosi, carichi di rammarico, come se la vita fosse sempre buia e pesante come un macigno.

Non sai regolare le emozioni con gli altri

Sogni di essere la principessa elfica della foresta, che solo passando mette pace tra le schiere di bestie feroci che sono i figli e il partner e invece sembri più Fiona di Shrek in versione orchesca che rutta fuori tutto il suo disappunto quando nessuno mette le mutande sporche nel cesto della biancheria?

Allora ti manca l’autoregolazione delle emozioni verso gli altri.

In due parole: empatia e comunicazione assertiva.

Questo ovviamente non è un corso di comunicazione assertiva, però i fiori di Bach ti possono davvero aiutare a perfezionare la regolazione interiore che ti permetterà di vedere tutti in un modo migliore, allineando il comportamento che vorresti avere con quello che davvero tieni.

Utilizzo delle emozioni per relazionarti positivamente con gli altri

Una volta che avrai imparato a riconoscerle e regolarle, le emozioni saranno come tante frecce al tuo arco per imparare a pianificare le tue giornate, a ridirezionare la tua attenzione, ad aumentare la tua emozioni, ad avere un pensiero maggiormente creativo e guidato dall’emisfero destro.

Domanda: ti ritrovi in una di queste categorie che ti ho appena elencato?

Se si, allora sei arrivata nel posto giusto, al momento giusto perché nel Corso base sui fiori di Bach avrai a disposizione non solo tutta la teoria che ti serve per conoscere i fiori di Bach al meglio, ma soprattutto tutta la parte di intelligenza emotiva che ti servirà per apprendere COME usare in modo EFFICACE le 38 essenze floreali scoperte dal medico gallese.

Capisci quando ti dico che senza questi aspetti, che come vedi sono fondamentali, senza collegare il cervello alle emozioni e poi ai fiori di Bach, studiare i fiori è come tuffarsi nell’oceano senza saper nuotare.

Pensi di andare lontano?

Per questo molte persone si arenano nello studio e finiscono per non fare assolutamente NIENTE.

Per questo se avessi avuto me come insegnante, 12 anni fa, quando ho iniziato, avrei di certo fatto passi da gigante.

Ecco cosa dice chi studia con me:

Mettiamo a confronto i corsi base sui fiori di Bach

La normalità è questa: in un corso base sui fiori di Bach trovi le spiegazioni dei 38 fiori e basta. Fine.

Se è un corso dal vivo poi, ti vengono date delle schede sempre molto sommarie e raffazzonate, che dovrai integrare con le registrazioni audio a cui dovrai provvedere tu stessa, portandoti il registratore da casa.

Nei corsi dal vivo inoltre hai a disposizione il tutor solo per il tempo ristretto dei giorni di corso, dopodiché, se non hai capito un concetto, oppure vuoi chiarificazioni, ovviamente sei lasciata a tè stessa.

Nei corsi online spesso invece trovi solamente la dispensa da leggere e a volte, non sempre, un tutor che ti risponde online.

Questo metodo di studio è completamente inefficace.

Non hai la possibilità di rivedere i concetti. Le domande sono limitate.

Non puoi tornare nuovamente sui punti poco chiari e inoltre lo studio genera risultati quando si stratifica nella mente. Con la formula dei nostri video, rivedi il corso quando vuoi, anche dopo un anno, e ritrovi quello che hai studiato e ti prepari a coglierne gli aspetti più profondi.

L’apprendimento non termina mai.

Se vuoi conoscerti davvero, un corso base dal vivo non è sufficiente.

Certo, chi fa corsi dal vivo, ci mette tutto l’impegno possibile, questo non è in discussione, ma resta purtroppo un atto isolato, che viene a sfumarsi nei ricordi e pian piano si perde nelle nebbie, anche perché le mente conscia non è in grado di ricordare tutto quello che viene spiegato in un corso dal vivo.

Coglierà solamente i concetti più familiari o quelli più scioccanti.

Il resto finisce presto nel dimenticatoio.

L’apprendimento risulterà solo parziale e diventerà il Frankenstein floreale di cui ti parlavo prima.

Un insieme di informazioni poco coerenti tra loro.

Ora puoi fare il salto di qualità.

Quando avrai completato le quattro settimane di formazione che ti propongo, lì inizierà il vero divertimento. Ti darò delle cadenze in cui andare a rivedere i fiori che stai assumendo e ti spiegherò come e quando cambiarli e insieme andremo a costruire quel ponte di Luce che ti collega alle tue emozioni, quelle che provi davvero nella tua vita, per trasformarle con i fiori di Bach.

Pensa a cosa potrà succedere nell’arco di sei mesi.

Potrai scoprire i fiori, conoscere le tue emozioni e applicando quanto ti sto per insegnare, avere un quadro generale di cosa provi nella tua vita quando affronti le situazioni di stress, che ti tolgono energia, che ti stancano, che ti assillano e porvi rimedio.

E cambiare il modo in cui vivi tutto questo.  Profondamente.

Ho visto tantissime persone in questi anni di lavoro con i fiori di Bach e posso affermare che le crisi le abbiamo tutti, le cadute pure, ma quanto sarebbe bello avere sempre uno strumento per uscirne?

E quando avrai superato le maggiori difficoltà, allora inizierà un nuovo capitolo della tua vita.

Potrai prendere in mano il timone e decidere dove andare. Cosa fare.

Il nostro corso base sui Fiori di Bach, si compone di oltre 9 ore di corso, suddiviso in 45 video che ti verranno somministrati in 4 settimane di corso, in modo da gestire lo studio al meglio, avendo il giusto tempo per assimilarne i contenuti, considerando che anche tu, come tutti, avrai il tuo bel da fare gestendo la casa, il lavoro, gli impegni.

Per ogni video trovi una scheda in formato Pdf che contiene un estratto di quanto detto nel video.

E oltre a questo l’audio integrale di ogni lezione in formato MP3 per permetterti di studiare o ripassare dove vuoi: al parco mentre cammini, in auto mentre vai al lavoro, in cucina mentre sforni pietanze.

Ma non è tutto, anzi, è solo l’inizio.

Alcuni giorni dopo esserti iscritta al nostro corso base sui Fiori di Bach, riceverai inoltre direttamente a casa tua IN OMAGGIO e senza alcuna spesa aggiuntiva, la cartella contenente il DVD + LIBRO CARTACEO del corso base sui fiori di Bach.

Siamo consapevoli che ricevere a casa il corso in DVD + LIBRO CARTACEO è impagabile.

Lo puoi guardare, toccare, annusare, lo puoi leggere e studiare quando vuoi e ripassarlo ogni volta che vorrai.

Mettiamo a confronto queste differenze e valutiamole insieme.

Nel nostro Corso base sui Fiori di Bach trovi le lezioni frontali in video con la spiegazione dei fiori, delle emozioni e la connessione tra fiori ed emozioni, che è la punta di diamante del nostro corso e che non trovi da nessun’altra parte.

Hai a disposizione un gruppo Facebook sul quale puoi fare domande relative agli argomenti del corso e ovviamente ricevi un attestato di partecipazione una volta superato un breve test di verifica.

Avrai sempre accesso illimitato alla tua area riservata da cui potrai vedere le lezioni in video, scaricare i documenti in Pdf e le registrazioni audio in MP3.

Inoltre riceverai in omaggio
il DVD e il LIBRO CARTACEO del corso.

E poi io e i miei collaboratori siamo sempre a tua disposizione per eventuali chiarimenti, dubbi, domande relative al percorso di floriterapia più adatto alla tua crescita.

Vogliamo parlare di prezzi per capire?

Se parlassimo di prezzi dovremmo dire che un corso di Intelligenza emotiva lo paghi da un minimo di 150 a un massimo di 400 euro.

Solamente lui.

Un corso sui fiori di Bach invece da un minimo di 120€ per quelli on-line composti solamente da dispense da studiare, per arrivare ai 220-250€ per quelli dal vivo.

Se facessimo una MEDIA dei prezzi, entrambi i corsi li potresti pagare intorno ai 460€.

Ma poi dovresti fare tutto il lavoro di congiunzione tra i fiori di Bach e l’intelligenza emotiva per rendere congruenti questi due aspetti.

Invece ho fatto io per te.

E comunque avresti dei pezzi scombinati.

Se studi l’intelligenza emotiva, poi non hai lo strumento per applicare i fiori di Bach.

Se studi i fiori di Bach non conosci l’intelligenza emotiva e non puoi capire davvero cosa provi.

Hai sempre una scarpa e una ciabatta.

Con me invece, lo studio diventa conoscenza, che ritorna studio, che si applica nella vita, in un continuum unico fatto di ininterrotti passi successivi dove lo scopo sarà il viaggio che faremo insieme.

Questo viaggio ti porterà in te.

Pensa a quanto cambierebbe la tua vita se tu sapessi comprendere in ogni istante quale emozione stai provando, magari in mezzo a una tempesta, e sapessi sempre scegliere con certezza quali fiori di Bach utilizzare per riportare in equilibrio questo momento difficile, sia per te che per i tuoi cari.

Aiutare i tuoi figli a mettere i primi dentini, a lasciarli andare nel mondo, a superare gli esami, affrontare il loro primo Erasmus.

Puoi aiutare il tuo partner a fare quel passaggio di carriera, a prendere quella decisione difficile, a ritrovare l’intimità perduta sotto il peso della routine quotidiana.

Ovviamente è importante capire che in famiglia il lavoro è sempre a doppio senso: la mamma lavora su sé stessa e nella relazione, mentre somministra i fiori ad entrambi, perché prima dobbiamo imparare a capire le nostre emozioni e a renderci conto che quello che proviamo può sempre migliorare.

La rabbia può trasformarsi in comprensione. La tristezza in gioia.

Semplicemente quando decidi di metterti in discussione e iniziare seriamente a somministrarti i fiori di Bach che sono in relazione con le emozioni che provi.

Perché vedi, la maggior parte delle persone vuole restare dipendente …

Se consideri i fiori di Bach con molta ignoranza come fossero rimedi per l’ansia, senza capirne il reale valore che invece possono sprigionare se li comprendi davvero a fondo.

Cosa fanno le persone? Lo fai anche tu?

Stai male perché non conosci te stessa e non sai cosa provi, allora vai in farmacia, in erboristeria, oppure scrivi a me, nella speranza che una magica somministrazione, una singola boccetta ti restituirà la gioia di vivere, l’amore perduto, la speranza di qualcosa che non è mai arrivato o, più semplicemente, ti aspetti che passerà l’ansia come un colpo di spugna.

Non ti nego che questo a volte avviene veramente e a me succede piuttosto spesso, ma perché ho capito che più capisco le emozioni che in quel momento stanno muovendo una persona, è più efficace è il mio lavoro.

Invece se tu ti aspetti la bacchetta magica o che io diventi la fatina dei boschi che con un colpetto e un poco di zucchero ti faccio passare la bua, ti aspetti fantasiosamente che tutto il tuo disagio passerà, ma non vuoi impegnarti nel comprenderlo, nel valutarne la cause che lo hanno generato e che lo mantengono in vita, allora quello che succede è che non arrivi mai a un vero, profondo e duraturo miglioramento.

Questo atteggiamento, di non impegnarsi mai, di aspettare che qualcuno faccia il lavoro per te, ti mantiene in uno stato di dipendenza, come se avessi sempre le catene ai polsi.

Se invece vuoi davvero imparare a volare, devi acquisire la libertà di volare che deriva dall’indipendenza che ti conquisti in vita e che è fatta da tutte le responsabilità che ti prendi.

La responsabilità delle tue emozioni in primis. Da cui derivano quella del tuo benessere, della scelta delle persone da tenere nella tua vita e quelle da escludere perché attorno al perno delle relazioni gira una grande quantità di felicità che puoi portare nella tua vita.

Vedi? C’è molto più che un corso sui fiori di Bach

Perché è di fondamentale importanza per la tua libertà emozionale che tu capisca quanto ti sto dicendo.

I fiori di Bach sono un mezzo per l’introspezione, per guardarti dentro e capire:

  • chi sei,
  • che cosa vuoi fare della tua vita,
  • quali persone vuoi che ci siano e quali no.

Capisci bene che qui non si tratta di prendere una miscela pronta per il mal di testa o la mancanza di desiderio sessuale ma, in realtà, quello che ti sto chiedendo è se vuoi metterti in gioco.

Vuoi imparare ad ascoltarti davvero per prendere coscienza di come le tue emozioni muovo la tua vita e apprendere come riequilibrarle con i fiori di Bach?

Allora quello che ho fatto per te è di trasferire tutte le mie competenze di gestione emozionale nel nostro Corso Base sui Fiori di Bach.

Ciò che ho preparato attraverso questo corso è la via dell’indipendenza, della libertà emotiva.

E se sei tra le persone che sognano la loro libertà emotiva, sognano di stare bene in qualunque contesto, facendo valere il tuo diritto di essere completamente te stessa, allora studiando insieme potremmo fare che questo sogno diventi realtà.

Ovviamente molto lo farà l’impegno che ci metterai, come in tutte le cose della vita.

Ricapitoliamo BENE a cosa ti stai iscrivendo!

Area riservata immediatamente disponibile
che ospita tutti i corsi a cui hai accesso.

Il Corso base sui Fiori di Bach comprende 44 video
erogati 
per 4 settimane.
11 video a cadenza settimanale
Valore del Corso: 347€

Per ogni video, immediatamente disponibile nella tua area riservata trovi:

La scheda (in Pdf) del capitolo che stai studiando.

L’audio in formato MP3 del capitolo che stai studiando.

Il “Corso 2 in 1” sulle Emozioni (in Pdf). Attraverso un profondo lavoro con la ruota di Plutchik (famoso psicologo americano) andremo a lavorare per associare i Fiori di Bach alle Emozioni ch provi ed avere sempre la maggiore chiarezza possibile su come intervenire con i fiori sui tuoi stati d’animo e riportarli in equilibrio.

 Valore 275€

Il compendio sui problemi fisici (in Pdf)

Valore 49€

È vero, non te ne ho ancora parlato.

Ho incluso un comodo ed esteso compendio per collegare i fiori di Bach alle manifestazioni del corpo fisico, in modo che ogni volta in cui ti troverai a dover affrontare un disagio come l’emicrania, il bruxismo, le emorroidi, un cambiamento ormonale o qualsiasi altro disagio, saprai sempre da quale fiore di Bach partire per costruire la tua somministrazione personalizzata.

E un altro modulo di cui mi sono scordato di parlarti è il prontuario sui Fiori di Bach (in Pdf)

Valore 29€

un comodissimo strumento per avere sempre sott’occhio tutti i 38 fiori e le loro caratteristiche principali, in modo da aver un accesso “mentale” super-rapido alle caratteristiche dei fiori di cui avrai bisogno in ogni occasione.

Oltre a tutto questo, per ogni settimana hai a disposizione un QUESTIONARIO DI VERIFICA dell’apprendimento che puoi ripetere ogni volta che desideri, per essere sicura di ciò che stai studiando.

Al termine del percorso di 4 settimane, dopo aver sostenuto un TEST DI VERIFICA di 60 domande relative agli argomenti del corso, riceverai un ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE

Gruppo Facebook riservato per porre le domande di cui hai bisogno per chiarire tutti gli argomenti relativi al Corso.

Se sommi il valore del corso con tutti i BONUS arriviamo a un valore di

700€ tondi.

Non ho finito. Riceverai anche:

La nostra scatola personalizzata contenente:

il DVD video IN OMAGGIO del Corso base sui fiori di Bach in cui trovi
tutti i contenuti del corso e li puoi ristudiare quando vuoi.

IN OMAGGIO il LIBRO cartaceo che contiene tutte le schede del corso
per ripassare in ogni momento e avere tra le mani il piacere fisico di toccare il tuo corso

Ti faccio leggere una delle testimonianze
dei miei studenti avanzati

(Nota Bene: potresti non capire chiaramente alcuni dei concetti espressi)

Testimonianza di Lucia Gagliardi

Buongiorno a voi, compagni di viaggio. Vorrei condividere con Voi l’esperienza del lavoro sul Movimento Interrotto. Già l’andare a vedere le Tre Colonne di Gestire le Emozioni mi aveva in qualche modo fatto aprire il “Vaso di Pandora”, l’Albero Genealogico e rapporti con la famiglia di origine, l’Imprinting e i Bisogni Compensativi, ma le Matrici Perinatali son state davvero quelle che mi hanno colpito di più. Della serie “non mi son fatta mancare niente”.

E il puzzle comincia a ricomporsi, cose che sapevo, alle quali non riuscivo a dare un ordine, una motivazione, un perché concreto…ora cominciano a diventare chiare, a trovare una collocazione temporale, ad avere una forma precisa.

Movimento Interrotto, di questo volevo parlare. Di quando mia madre dovette interrompere bruscamente l’allattamento, causa ricovero ospedaliero. Fin dalla prima meditazione non ho avuto difficoltà a portare mia madre nello spazio personale, e lungo la linea del tempo ho trovato il momento, quel preciso momento.

E’ stato uno dei bodyscan più forti della mia vita, fino ad ora, (pratico mindfulness da anni). Freezing, congelamento. E paura, tanta paura. Mani e avambracci gelati, fino ai gomiti. Piedi e gambe altrettanto, fino alle ginocchia. E una palla di ghiaccio, nera, piantata in mezzo allo stomaco. So come si fa, ci sto dentro e respiro… E da quello spazio passo al sonno.

Successivamente meno intensità, il gelo degli arti si trasforma in pesantezza, qualcosa che mi ricorda il senso di paralisi che provo quando ho paura. E la palla di ghiaccio diventa una nube nera, densa come l’inchiostro, dalla quale vedo alla fine, uscire un raggio di luce, come un timido sole che si affaccia: sono viva, e respiro. Molte cose cominciano ad avere un senso adesso.

————————————

È un livello di lavoro profondo che necessita basi salde per poter essere affrontate.

Nel Corso base sui Fiori di Bach potrai apprendere queste basi. Come gestire i fiori, le somministrazioni, le prescrizioni, i tempi del trattamento e potrai capire cosa fare sempre, in ogni occasione, in cui deciderai di assumere i rimedi floreali.

Se mi hai seguito fin qui hai capito che:

1) questo NON è un semplice Corso sui Fiori di Bach

in questo percorso avrai la possibilità di apprendere i concetti cardine che ti serviranno per usare i fiori di Bach nella pratica quotidiana, scoprendoli e studiandoli da tantissimi punti di vista diversi, in modo che potrai tracciare il loro profilo per adattarli a tutti gli aspetti della tua vita, di quella dei tuoi figli e dei tuoi cari.

In questo modo avrai la possibilità di arricchire enormemente la tua vita di nuovi strumenti che ti renderanno in grado di superare molte delle difficoltà quotidiane di cui senti sempre lamentarsi le persone intorno a te e, raggiungere questo obiettivo, ovverosmettere di lamentarti per agire invece i problemi e risolverli, è uno di quei doni per cui la metà della popolazione mondiale pregherebbe in ginocchio.

Avere questa fortuna, sapendo finemente usare uno degli strumenti più potenti che madre natura ci ha donato, i fiori di Bach, è per pochi.

Il coraggio di scegliere di seguire un percorso estremamente strutturato per saper decidere quali fiori di Bach usare in ogni contesto, davanti ad ogni situazione, fronteggiando le emozioni difficili, è una qualità che ti insegnerò e che credo tu capiscavalere molto di più della cifra di iscrizione.

Inoltre moltissime persone continuano a scrivermi chiedendo come si usa questo fiore, cosa si fa in questa situazione, non capiscono che basta avere basi salde, che basta avere comprensione  dei fiori per tradurre il proprio disagio in una benedizione. E tu invece avrai questa consapevolezza.

2) In questo Corso Base uniremo i fiori alle emozioni che provi

Dopo aver passato 4 settimane a conoscere le dinamiche fondamentali relative al’impiego dei fiori di Bach e averne analizzato le pieghe nascoste per estrarne tutti i contenuti che una persona che vuole utilizzare i fiori nella propria vita deve conoscere, integreremo tutta questa conoscenza acquisita con le dinamiche emozionali che vivi nel quotidiano quando le cose non vanno come speravi, quando litighi, quando sei frustrata, quando va tutto a carte e quarantotto.

Anziché deprimerti, piangere, nasconderti o non capire assolutamente da che parte prendere finendo nella nebbia, avrai la possibilità di emergere dalle acque esomministrarti i fiori di Bach con la consapevolezza che potrai partire dal disagio fisico, da quello emozionale o dalla tua risposta del momento.

Non potrai più sbagliare. Sarà facilissimo.

Ti basterà seguire le istruzioni che ti do nei vari video e nel frattempo, mentre studierai, con una costante applicazione dei concetti e dei fiori di Bach, conquisterai quell’indipendenza emotiva che ti permetterà di superare i traumi del passato e quelli in cui la vita, come capita del resto a tutti quanti, ti trascinerà, e troverai quel profondo equilibrio interiore che ogni essere umano desidera per sé stesso.

E questo ti porterà sulla strada maestra, quella del conoscere te stessa.

Imparerai come reagisci alle varie situazioni, come ti adatti, come non lo fai, come affrontare e sciogliere quei blocchi mentali ed emotivi che tengono la maggior parte di noi bloccati nelle situazioni che finiscono poi per sembrare senza via d’uscita e invece con la capacità di ascoltarti e di conseguenza scegliere, di volta in volta, quali rimedi floreali assumere per superare l’ostacolo che si frappone tra te e il tuo passo successivo, tu finalmente acquisirai il potere.

Il potere di fare accadere le cose. Di trovare la tua vera strada.

Sono 12 anni che assumo i fiori di Bach.

Te lo dico sinceramente e soprattutto senza vanagloria. Non mi spavento più di niente.

So che in ogni momento, anche nelle situazioni più difficili, ho un sostegno naturale che mi aiuta a scegliere per il meglio, per la mia vita. E auspico con il cuore che questo accada anche a te …

Scopri ora come accedere (e quale prezzo ho riservato per te!) al Corso che ti insegnerà a scegliere davvero di usare i Fiori di Bach come non hai mai fatto prima!

Informativa Privacy

P.S.: Ti aspetto dentro, studieremo insieme, apprenderai come non mai prima d’ora a conoscere le tue emozioni, gestirle con i fiori di Bach e questo sarà solamente il primo passo nel cammino dentro di te. Se lo vorrai, ti porterà veramente lontano. Dai! Se non ora, quando?