Seleziona una pagina

Condividi sui Social

http://www.dreamstime.com/-image21091892

Pochi temi hanno dato origine a tante opinioni diverse.

E’ molto probabile che ci sia un limite oltre il quale le informazioni contenute nelle essenze non possono essere assimilate simultaneamente.

A volte ho immaginato una frontiera, o meglio una dogana, in una strada per la quale vogliono passare quindici camion allo stesso tempo, quando però ci sono solo otto cabine. Così come ogni dogana ha più o meno cabine a disposizione, è possibile che ognuno di noi abbia un punto di saturazione in cui l’informazione viene trattenuta o direttamente respinta, anche prima di entrare dentro di noi …


L’autore, Ricardo Orozco, ci ha gentilmente concesso di tradurre i suoi articoli dallo spagnolo per pubblicarli sul nostro blog. Se vuoi consultare l’articolo in lingua originale clicca qui.


Personalmente cerco di non superare gli otto o nove fiori, ma raramente ne ho prescritti meno di quattro.

Non è certo che oltre i tre o cinque fiori, o anche sette, non si ottengano risultati. Ovviamente, questo non sembra un argomento sul quale possano essere dati giudizi, come accade troppo spesso.

Inoltre, non ho mai creduto che a un minor numero di fiori corrisponda un maggior effetto. Propongo il seguente esempio: vado a vedere un ragazzo, maledettamente Mimulus. Potremmo trattarlo solo con Mimulus, e senza dubbio sarebbe un successo. Tuttavia, avremo risultati migliori se gli prescrivessimo anche Larch, White Chestnut e Gentian. Perché? Molto semplice; perché, se il ragazzo è Mimulus, certamente si sente inferiore agli altri, e questo non è una congettura, ma qualcosa di evidente, perché nel sistema di credenze di Mimulus c’è una certezza, chiaramente distorta, di inadeguatezza e di inferiorità. Se questo non avvenisse, vorrebbe dire che il giovane Mimulus è abbastanza positivizzato … o che la diagnosi è sbagliata.

Un’altra caratteristica che non manca in un Mimulus negativo è l’ansia. Sappiamo che il motore  mentale dell’ansia è la preoccupazione, che nel sistema floreale si chiama White Chestnut.

Andiamo avanti … Mimulus pensa che gli altri lo stanno giudicando o lo giudicheranno negativamente; inoltre anticipa il rifiuto e crede fermamente che le cose gli andranno male. Tutto questo lo rende degno di Gentian.

In conclusione, il nostro cliente ha più possibilità di un esito migliore se trattato con Mimulus, Larch, White Chestnut e Gentian, piuttosto che solo con Mimulus.

Il lettore può avere già concluso che probabilmente non c’è una “Terapia Floreale Unicista”, come invece avviene in Omeopatia: sono d’accordo. Per ulteriori informazioni, ci sono almeno due casi documentati di Bach stesso, nei quali prescrive niente meno che nove fiori.

A mio parere, è meglio che ogni terapeuta sviluppi il proprio stile e gestisca il numero di fiori con cui si sente a proprio agio per ottenere buoni risultati.

Condividi sui Social

SI! MANDAMI I 3 VIDEO GRATUITI

INSERISCI IL TUO NOME E IL TUO INDIRIZZO MAIL PER RICEVERE GRATUITAMENTE I 3 VIDEO ESTRATTI DAL CORSO BASE, PRIMA DI DECIDERE SE ACQUISTARLO.

You have Successfully Subscribed!