newborn baby collage

A volte può capitare, a causa di una nuova gravidanza, che il primogenito venga trascurato in favore della naturali attenzioni che necessita la nuova vita appena giunta. La madre che aveva incoraggiato la ricettività nel piccolo, si trova ora, in conseguenza delle sopraggiunte condizioni, a vivere in una situazione di aspettativa e rinnovate esigenze a cui il primogenito deve forzatamente adattarsi. Con la nascita di un fratello, il rapporto genitore/figlio si trasforma poiché è naturale dover accudire al meglio il neonato.

Nel mondo del bambino, con maggiore forza più è piccola l’età del primogenito, questo può scatenare un terremoto emozionale, una grande delusione amorosa con conseguente stato di abbandono che, se non gestito e/o compreso al meglio, potrà lasciare strascichi anche nella vita dell’adulto a venire. Cosa fa il primogenito per adattarsi a queste nuove condizioni?

Il primogenito (specie di 3-4-5 anni) tenterà di recuperare il perduto Amor della madre attraverso l’ubbidienza. È fondamentale considerare che gli strumenti emozionali a disposizione di un bambino così piccolo lo portino ad avere reazioni totalitarie ed esagerate (bianco/nero, sono amato/non sono amato) che potranno anche prodursi in un comportamento con tendenza bipolare da adulto se non verrà risolto il trauma in tempo utile (indicativamente entro 14 anni dalla sua produzione).

Questo è anche il passaggio dall’archetipo dell’Innocente a quello dell’Orfano, dove la persona deve confrontarsi con la perdita del “Paradiso terrestre” e con l’indossare la maschera dell’Ego. Hamer direbbe che questo potrebbe anche essere un primo conflitto del profugo. Approfondiremo queste tematiche in altri contesti.

Per un bambino in età dello sviluppo, se agiamo tempestivamente con i fiori giusti e le giuste parole di rassicurazione, il trauma sarà presto risolto poiché il campo energetico del bambino è molto veloce e si sana in fretta se le condizioni lo supportano quindi mamma RICORDATELO! hai due figli a cui far sentire il tuo affetto.

Ora invece trasportiamo quanto detto all’età adulta di una persona che non è stata in grado di superare questo conflitto (ovviamente il grado di partecipazione a questo problema è di tua competenza, lo devi valutare tu stesso) e veniamo ai fiori (gli stessi consigli che do per gli adulti valgono per i bambini).

sceranthus-blog

Il continuo e profondo tormento del cercare amore senza sapere come ottenerlo se non con l’obbedienza a modelli esterni che non ci appartengono realmente, farà da innesco ad un rifiuto continuo quando le condizioni “dell’Amore” vissuto come dipendenza violeranno gli aspetti intimi della psiche che la persona vorrebbe invece conservare in purezza. La libertà di amare si scontra contro la richiesta di amore. Il profondo bisogno di attenzione si scontra con la manipolazione per ottenerlo. Queste polarità si produrranno poi in un ulteriore conflitto quando, alla coscienza, emergeranno gli aspetti di delusione (WIL) e colpa (PIN).

Si innesca quindi un “tira e molla” a cui diverse persone si sottopongono per non avere realmente compreso la natura del loro disagio, quali sono i suoi confini, come fare per individuarli, riposizionarli, correggerli, ripulirli e richiudere la ferita.

In questo contesto, il nucleo di fiori da somministrare, è quasi certamente Centaury – Scleranthus con un corollario a volte ampio, ma che molto spesso può includere Heather, Star of Bethlehem, Willow, Pine, Agrimony, Larch e Holly.

Come nucleo Scleranthus poiché l’ambivalenza, l’incertezza riguardo al sentire generano nuclei di personalità a sé stanti che sono tipicamente sintomi di uno stato Scleranthus non positivizzato.

Centaury, perché la perdita dell’equilibrio e la ricerca dell’Amore sono inseguiti come da un bambino piccolo, con sintomi di regressione e, a volte e questo li conduce a stati di depressione inattiva in cui, a causa di una costante insicurezza, dovuta ad una “patetica mancanza di risorse interne”, si lasciano come morire. CEN in questo caso è utile per far prendere coscienza alla persona che sta “aspettando di vivere” finché non verrà aiutato dall’esterno, mentre ciò che deve fare in realtà, è aprirsi una varco da Sé alla riconquista del proprio Io.

Heather perché è il fiore maggiormente indicato quando vi siano aspetti di infantilismo, di paura della solitudine che insistono sulla persona, lasciandola alla costante ricerca di qualcosa che la nutra, che la copra, che la aiuti ad uscire da Sé stessa.

Star of Bethlehem perché è un trauma di abbandono ad aver generato la risposta emozionale che fagocita la persona all’interno di questo disagio ed è di fondamentale importanza la risoluzione del trauma per poter integrare gli aspetti ombra.

Willow perché la persona che crede di non avere gli strumenti necessari per far fronte alle problematiche della vita, assume la tendenza a scaricare la responsabilità degli eventi sugli altri con sterili lamentazioni e critiche nefaste.

Pine che, come detto, è l’altra faccia della lamentazione in una personalità disequilibrata e instabile: passa facilmente dall’incolpare gli altri per la propria condizione, ad assumere in Sé tutte le colpe possibili ed immaginabili (anche quelle che non ha).

Agrimony: ovviamente non è facile tenere sotto controllo tutti questi meccanismi e inoltre vi è la necessità di presentare una bella e funzionale maschera sociale per riuscire ad ottenere l’approvazione di cui tanto di ha bisogno. AGR in questo caso funge da riequilibrante perché toglie gli aspetti di maschera e porta a nudo i reali problemi.

Larch aiuta Centaury a riequilibrare i momenti in cui la persona passa dallo stato maniacale in cui deve a tutti i costi cercare approvazione, allo stato depressivo in cui i suoi tentativi di manipolazione le hanno portato qualcosa di cui non ha realmente bisogno, migliorandone l’autostima attraverso una differente visione di Sé, una visione di forza.

Holly ci aiuta a trattare la gelosia che emerge furiosa quando qualcuno toglie al soggetto l’Amore “da sotto al naso”. È una percezione che deriva da un conflitto, ovvio, ma finché non è sanata, tiene la persona in scacco di emozioni basse che le impediscono di emergere ad osservare il conflitto in modo più distaccato. Quest’ultima essenza è più riscontrabile nei bambini che negli adulti. Questi ultimi in effetti hanno vissuto in modo profondo e per molto tempo il disagio che ne hanno fatto una componente della loro vita, si sono ritirati, in loro si è spenta la carica aggressiva e il dolore che nel bambino si muta in odio, nell’adulto si muta in critica e lamentela (WIL).

———————————-

Ho voluto esplorare una condizione comune a molti come spunto di partenza per un lavoro di osservazione di Sé che è necessario per comprendersi al meglio ed amarsi per ciò che si è. Questo significa portare attenzione ad aspetti del Sé che sono in ombra, non visibili se non con un lavoro di scoperta che può essere doloroso. Per questo motivo i fiori di Bach possono essere un valido aiuto, ci permettono di portare attenzione, di prendere coscienza di aspetti di noi che non conosciamo. Come sempre, esploro possibilità di intervento, non è certo che i fiori succitati siano per forza quelli di cui hai bisogno. È necessaria un’indagine.

È anche utile “polarizzare” letteralmente il lavoro, con delle visualizzazioni, verso un tempo specifico in cui crediamo sia avvenuto il trauma di separazione, ma di questo ne parleremo in un altro articolo. Il mio consiglio è di iniziare a studiare le essenze scaricando “Instilla“, il manuale sui fiori di Bach che ti metto a disposizione gratuitamente per apprendere le essenze (usa il modulo in alto a destra in questa pagina), ed aiutarti con le schede floreali che trovi sul sito (ogni fiore nella lista precedente contiene un link). Buon lavoro.

Bibliografia:
– La bipolarità come dono – Eduardo H. Grecco
Intelligenza emozionale e fiori di Bach – Boris Rodrìguez – Ricardo Orozco

419 818719 914481

SI! MANDAMI I 3 VIDEO GRATUITI

INSERISCI IL TUO NOME E IL TUO INDIRIZZO MAIL PER RICEVERE GRATUITAMENTE I 3 VIDEO ESTRATTI DAL CORSO BASE, PRIMA DI DECIDERE SE ACQUISTARLO.

You have Successfully Subscribed!