Seleziona una pagina

Condividi sui Social

beech-fiori-di-Bach-eft

Beech fiori di Bach – EFT: superare il giudizio

Se non hai mai sperimentato EFT (Emotional Freedom Techniques) in abbinamento ai fiori di Bach,  A QUESTO LINK trovi l’articolo introduttivo, fondamentale per capire di cosa stiamo parlando.
Per ognuno dei 38 fiori di Bach stiamo costruendo un percorso con EFT che aiuti a gestire e trasformare gli aspetti negativi del fiore. A QUESTO LINK trovi tutti gli articoli pubblicati.
Se vuoi conoscere le CARATTERISTICHE del fiore di Bach BEECH, vai alla scheda del fiore.

BEECH fiori di Bach – stato d’animo negativo

Beech è spesso critico e intollerante nei confronti degli altri. Non approva quelli che la pensano diversamente da lui. Reagisce in modo anche abbastanza esagerato, fino a cadere in scoppi d’ira. Non riesce a mettersi nei panni di quelli che ha di fronte, trova spesso da ridire e può apparire come uno sbruffone o un arrogante. Generalmente il suo atteggiamento è dovuto a sensibilità, scarsa autostima e vulnerabilità, che gli impediscono di guardare alla propria interiorità e tendono a fargli proiettare tutta la negatività all’esterno. Ama la precisione e l’ordine ed è molto infastidito se qualcuno si comporta diversamente da come lui ritiene giusto. Come segni dello stato di rifiuto continuo in cui vive può manifestare allergie, intolleranze, vomito o certi tipi di tosse.

Beech fiori di Bach – stato d’animo trasformato

Il rimedio Beech agisce sulla critica e sull’intolleranza incoraggiando la persona ad accettare modi di essere e di agire differenti rispetto ai suoi. Il fiore fa si che chi prima riusciva solo a condannare possa comprendere la diversità di vedute di chi ha intorno e che si apra con compassione e comprensione verso il prossimo, consentendo anche a se stesso di utilizzare la realtà come uno specchio, per poter osservare i propri “difetti” e correggersi senza entrare in crisi.

Scopri di più su come utilizzare EFT nel caso ti trovassi in risonanza con la descrizione di Beech.


Beech fiori di Bach ed EFT – SET UP

Ecco alcuni giri da sperimentare nel caso che ti riconosca nella descrizione data poco più sopra o che tu stia già assumendo Beech.

Beech fiori di Bach – EFT per l’intolleranza nei confronti degli altri

Punto karate: Anche se non sopporto che gli altri (oppure una persona nello specifico, es. il collega, la suocera, la mamma, gli altri condomini) la pensino diversamente da me (eventualmente in una situazione specifica), mi amo e mi accetto comunque…
Sopra la testa: mi auguro che la smettano, mi stanno facendo uscire fuori di testa..
Sopracciglio: se potessi gli direi io quello che penso
Lato dell’occhio: il loro comportamento è intollerabile
Sotto l’occhio: è tutta colpa loro…
Sotto il naso: ho deciso di dir loro dove sbagliano
Sotto il labbro: in fondo hanno bisogno che qualcuno glielo mostri

Clavicole: io so di avere ragione.
Sotto ascella: se non mi danno ragione gliela faccio vedere io
Sotto seno: quello che fanno (dicono, scelgono ecc.. ) è intollerabile.

Picchiettare tutti i punti delle dita concentrati sul fastidio che ci da che gli altri (o un altro in particolare) la pensino diversamente da noi.

Beech fiori di Bach – EFT per un forte rifiuto verso una situazione (prendo ad esempio il proprio lavoro)

Punto karate: Anche se non sopporto più questo lavoro, non mi accetto affatto.
Sopra la testa: vorrei andarmene
Sopracciglio: questo posto mi fa schifo, per non parlare poi della gente con la quale lavoro… se non mi servisse il denaro li manderei tutti a quel paese
Lato dell’occhio: non ne posso più di stare qui
Sotto l’occhio: non tollero il modo di fare che hanno i miei colleghi e il mio capo
Sotto il naso: nemmeno il lavoro mi piace più…
Sotto il labbro: anche i clienti (o i fornitori, o i sottoposti) mi urtano i nervi

Clavicole: sento un fortissimo rifiuto per questa situazione
Sotto ascella: vorrei cambiare ma non posso..
Sotto seno: non tollero questo luogo e doverci venire tutte le mattine

Identificare dove è possibile localizzare questo rifiuto nel proprio corpo. Percepire in che punto del corpo si fa sentire.
Cercare, se possibile, di dargli una forma e un colore.
Picchiettare sull’immagine che è emersa.

Beech fiori di Bach – EFT per il disagio di sopportare alcune persone

Punto karate: Anche se davvero non so come mai frequento certe persone
Sopra la testa: anche nella mia famiglia ce ne sono
Sopracciglio: non credo che si possa farci nulla
Lato dell’occhio: sono così pieno di difetti
Sotto l’occhio: non sono alla mia altezza
Sotto il naso: io sono diverso
Sotto il labbro: vorrei che capissero

Clavicole: mi piacerebbe aprissero gli occhi
Sotto ascella: ma sono così limitati
Sotto seno: non so proprio come fare a tollerare la loro presenza

Picchiettare tutte le dita sull’istinto di condannare gli altri per come sono

Beech fiori di Bach – EFT per lo spirito polemico

Punto karate: Anche se non riesco assolutamente ad impedirmi di essere polemico
Sopra la testa: mi viene proprio naturale notare i difetti
Sopracciglio: e non riesco a tollerarli
Lato dell’occhio: non dovrebbe essere difficile
Sotto l’occhio: lavorare meglio, comportarsi meglio
Sotto il naso: in fondo io noto solo le imperfezioni
Sotto il labbro: e cerco di correggere le persone

Clavicole: ma mi si dice che sono polemico
Sotto ascella: che non faccio altro che criticare
Sotto seno: eppure ciò che loro ritengono polemica per me è un modo di aiutarli a perfezionarsi

Picchiettare quindi tutti i punti sulle dita concentrati sulla necessità di correggere sempre gli altri.

Beech fiori di Bach – EFT: riflessioni su Beech utilizzando le tecniche energetiche

Inizio a stimolare i punti del mio sistema energetico, e leggo la descrizione di Beech:

Per coloro che sentono il bisogno di vedere più bontà e più bellezza in tutto quanto li circonda e, sebbene molte cose appaiono sbagliate, riescono a cogliere quello che c’è di buono in esse. Questo, al fine di essere più tolleranti, più comprensivi e più miti nei confronti di ogni creatura e dei modi in cui essa sta lavorando per arrivare alla sua perfezione finale.

A volte, per quanta buona volontà ci si metta, si finisce per cadere nel giudizio.
Spesso capita anche a me.

Ad esempio nel luogo di lavoro o in famiglia.
Qualche volta il buono ed il bello ci sfuggono proprio e cominciamo a criticare l’altro, le circostanze, quello che stiamo vivendo, scagliando contro tutto e contro tutti la nostra aggressività.

Ci arrabbiamo con facilità e magari ci irrigidiamo, finendo per non provare più ne comprensione ne compassione.

L’altro sbaglia.
L’altro non è nel giusto.
L’altro non capisce niente.
L’altro è pieno di difetti.

Io rifiuto questo e quello aspetto di questa persona o questa cosa.
Io rifiuto questa persona o questa cosa.
Io rifiuto categoricamente questa persona o questa cosa.

E finiamo per disconnetterci completamente dall’Amore, dalla tolleranza, dalla compassione.

Non riusciamo a sentire quelle forze che ci chiedono di tirare fuori il meglio di noi, non riusciamo a percepire la giustezza del percorso di ciascuno e a osservare il mondo con obiettività, perchè siamo troppo impegnati ad osservare ciò che secondo noi non va come dovrebbe.

Quando ti capita di scagliarti con aggressività contro qualcuno o qualcosa, quando noti che ti stai focalizzando solo sui difetti, quando percepisci “lo schifo che c’è intorno” e non vedi più bellezza, ti suggerisco di continuare a picchiettare e ripetere queste frasi:

Rilascio ogni attaccamento emotivo a come penso che le cose dovrebbero essere.
Rilascio ogni attaccamento emotivo all’idea che solo io sono nel giusto.
Rilascio ogni attaccamento emotivo a questo giudizio.
Rilascio ogni attaccamento emotivo a questo aspetto che rifiuto…

E poi, a seconda di cosa emerge:

Rilascio ogni attaccamento emotivo a…….
Un altro suggerimento che posso darti è picchiettare e concentrarti su tutto quello che ami, riattivando nel tuo corpo le sensazioni che provi quando sei davvero connesso con ciò che ti piace, che gradisci, con ciò che ti muove dentro entusiasmo, passione, vita.
Riaccendi la memoria di un momento in cui hai apprezzato bellezza, amore, gioia in tutte le tue cellule.
Quando ci sei, ripeti:
Mi riconnetto con questo benessere e con la mia capacità di focalizzare la bontà e la bellezza e oriento tutti i miei sistemi a tenere attiva questa consapevolezza.
Se hai picchiettato su Beech sarò felice se vorrai farmi sapere com’è andata!

Leggere le condivisioni mi ha sempre reso più ricca.

Grazie per aver letto questo articolo, speriamo ti sia piaciuto e soprattutto che ti sia stato utile. Se ti va condividilo pure con i tuoi amici!

Condividi sui Social

SI! MANDAMI I 3 VIDEO GRATUITI

INSERISCI IL TUO NOME E IL TUO INDIRIZZO MAIL PER RICEVERE GRATUITAMENTE I 3 VIDEO ESTRATTI DAL CORSO BASE, PRIMA DI DECIDERE SE ACQUISTARLO.

You have Successfully Subscribed!