Walnut

Il karma diventa Dharma.

Abbreviazione: WAL

Nome italiano: Noce

Nome botanico: Juglans Regia

Parole chiave: protezione contro influenze negative esterne, taglio, cambiamento, inadattabilità.


Descrizione originale di Edward Bach: "Per coloro che nella vita hanno ambizioni e ideali ben precisi e li realizzano; qualche rara volta, tuttavia, l'entusiasmo, le convinzioni, le forti opinioni altrui possono distoglierli dalle loro idee e dai loro obiettivi. Il rimedio procura costanza e protezione da influenze esterne".

Scarica l’E-book gratuito

Caratteristiche psicologiche ed emozionali del fiore: confusione, debolezza, esitazione, inadattabilità, incapacità di adeguarsi al cambiamento, indecisione, influenzabilità dall’ambiente circostante, instabilità, legami karmici.

Relazione con il Sé: la personalità si trattiene in uno spazio non più aderente alla realtà dell’anima. Il sé superiore invia messaggi volti al cambiamento che vengono ascoltati ma non ancora concretizzati.

Il rimedio apporta: protezione contro le influenze dell’ambiente circostante nel soddisfacimento dei propri reali bisogni mettendo in armonia intuito e razionalità.

Per cortesia condividi su Facebook. Ci aiuti a crescere. Grazie!

Walnut nelle caratteristiche tipologiche (Type):

Il karma indica, presso le religioni e le filosofie religiose indiane, o originarie dell'India, il generico agire volto a un fine, inteso come attivazione del principio di "causa-effetto", quella legge secondo la quale questo agire coinvolge gli esseri senzienti nella fruizione delle conseguenze morali che ne derivano, vincolandoli così al saṃsāra, il ciclo delle rinascite. Il termine Dharma, invece, deriva dalla radice sanscrita dhṛ traducibile in italiano come "fornire una base", ovvero come "fondamento della realtà", "verità", "obbligo morale", "giusto", "come le cose sono" oppure "come le cose dovrebbero essere". Questo è il motivo del sottotitolo che abbiamo scelto. Walnut è il fiore dell’adattamento alla propria realtà interiore, svincolata dalle influenze esterne. Questo fiore viene spesso sottoutilizzato rispetto al suo reale potenziale, soprattutto dai floriterapeuti in erba e dai principianti. Walnut è un’essenza fortemente transpersonale, e pensare ad un Walnut tipologico, ci spinge ad ipotizzare che vi siano persone, come suggerisce Bach, con ideali ed ambizioni ben precise. Per queste persone gli obiettivi prefissati sono di tale importanza, che ignorano le convenzioni che potrebbero ostacolarle e raramente sono influenzate dagli altri. Tuttavia a volte capita che il loro convincimento venga meno, si affievolisca, ad esempio nel caso in cui vengano in contatto con una personalità più forte oppure siano influenzati da una circostanza impellente. Essi hanno bisogno di essere liberi da questi vincoli per esprimere la loro missione. Espresso questo concetto che delinea meglio questa personalità, possiamo iniziare a porre un esempio di Walnut tipologico. Persone con forti legami karmici hanno bisogno di questo rimedio. Ognuno viene al mondo con una propria missione, con la possibilità di affermare i propri talenti ed ha, nei confronti della propria anima, l’onore e l’onere di esprimere al meglio ciò che gli viene concesso come dono. Tuttavia accade che si nasca in famiglie che non sono in grado di supportare adeguatamente la crescita emozionale e spirituale del soggetto e che ne frenino inconsapevolmente la manifestazione. Pur sapendo che è l’anima ad assumersi la responsabilità della famiglia d’origine, rimane il problema del crescere o meno in un terreno fertile. In questo caso, che differisce dal disturbo dipendente della personalità per cui invece preferiremo usare Centaury, il fiore del noce, Walnut, può proteggere dalle influenze famigliari che opprimono il reale sentire della persona e da cui egli non è in grado di difendersi. In questo e molti altri casi, Walnut funge da barriera protettiva nei confronti delle influenze esterne che minano la base della nostra consapevolezza e quindi della totalità della nostra vita. Per questo il Karma, l’obbligo nei confronti del nucleo familiare d’origine, diventa Dharma, ovvero la base, la verità della propria vita, la scelta.

È il rimedio per quelli che decisero di fare un grande passo avanti nella vita, per rompere le vecchie convenzioni, per allontanarsi dai vecchi limiti e restrizioni e intraprendere un nuovo cammino. Spesso ciò accade con sofferenza fisica dovuta ai sottili rimorsi e alle angosce per la rottura dei vecchi legami, delle vecchie associazioni, dei vecchi pensieri. Un grande distruttore di incantesimi, sia delle cose del passato che di solito si chiamano eredità, sia delle circostanze del presente (Edward Bach).

È importante però comprendere che Walnut da il proprio contributo alla crescita della persona quando la decisione interiore è già stata presa, tuttavia spesso si confonde questo attimo con quello in cui non si riesce ad agire perché interiormente si è confusi, spaventati o vuoti e, in questi casi, bisognerebbe vagliare anche altri fiori, quali Wild Oat, Scleranthus, Mimulus.

Walnut come stato d’animo transitorio (Mood): Walnut, come detto, è fortemente transpersonale, può essere quindi impiegato in tutti i casi in cui sia necessario rafforzarsi per effettuare una cambiamento. Un trasloco, il cambio di impiego, un divorzio o una separazione, il cambio dei denti nei bimbi, la separazione sempre nel bambino, dalla madre per l’inizio della scuola, etc. Vi sono, a pensarvi, moltissime situazioni della vita in cui è necessario tagliare il cordone ombelicale con il passato, con le convinzioni, i modi di fare, le regole, le abitudini e ricominciare, è la vita stessa con il suo continuo mutamento a chiedercelo. Qui va effettuato un aggiornamento del sistema operativo mentale, bisogna affrontare sfide diverse ed il nuovo che sta nascendo va difeso dalle irruzioni del passato, del vecchio pensiero che tenta di farci ricadere nuovamente nelle abitudini e soprattutto va difeso dall’irruenza del pensiero altrui, così abituato a vederci in un solo modo, ad infilarci in un cassetto mentale dove tutto è già scritto. Tutti noi abbiamo questa insana abitudine di inserire le persone in una casella predefinita dove conserviamo la memoria di ciò che “rappresentano per noi” e questa immagine tende alla staticità. Quando cerchiamo di cambiare, di farci riconoscere per quello che siamo “diventati” andiamo in fondo contro all’inconscio collettivo, poiché il campo metamorfico influenza il pensiero delle persone con cui abbiamo a che fare. Walnut ha la sua immensa funzione nel permetterci di avere la confidenza in noi stessi necessaria per cambiare l’immagine mentale che gli altri si sono fatti di noi.

corso online fiori di bach

Interazione con i problemi fisici: cambiamenti ormonali, dentizione nei bambini, disturbi da variazione di pressione atmosferica, dopo un’estrazione dentaria, emorragie, mal d'auto, mancanza di coagulazione.

Consigli pratici per l’uso: Walnut è un fiore di transizione che aiuta nel passaggio attraverso le difficoltà della vita in cui dobbiamo decidere di cambiare atteggiamento e/o condizioni. Se ti ritrovi in questo fiore e fa parte di te non solo in fase di cambiamento, ma lo percepisci persistere nei tuoi tratti caratteriali, ti consigliamo di valutare anche altri fiori che hanno attinenza con la difficoltà di esprimere le proprie scelte nel mondo, primo su tutti Wild Oat che, insieme a Walnut, costituisce una coppia formidabile per effettuare cambiamenti importanti.

Walnut potrebbe anche avere bisogno di:

Centaury: se tendi a farti schiacciare dalle opinioni altrui e fatichi a dire no, anche ed indipendentemente dai cambiamenti.

Honeysuckle: se tendi a rimanere ancorato al passato e/o senti che questo pesa eccessivamente su di te.

Larch: se tendi a sottovalutarti e pensi che le idee che vorresti seguire non valgano abbastanza.

Pine: se tendi a sentirti in colpa per via delle tue scelte.

Wild Oat: se tendi ad essere dispersivo nell’azione, fatichi a concretizzare le tue idee che sono troppe e confuse.

Se vedi che ti piace ...

Condividi questa pagina

con i tuoi amici!

Seguici sul

nostro canale

Licenza Creative Commons Walnut di MaxVolpi è distribuito con Licenza Creative Commons Internazionale.