Star of Bethlehem

La risoluzione del trauma

Abbreviazione:SBE

Nome italiano:Stella di Betlemme, Latte di gallina

Nome botanico:Ornithogalum Umbellatum

Parole chiave: Trauma (fisico o psichico, recente o antico, conscio o inconscio), resistenza.


Descrizione originale di Edward Bach: "Per coloro che si trovano in uno stato di grande angoscia a causa di situazioni che, in un dato periodo, hanno provocato tanta infelicità: lo shock di una cattiva notizia, la perdita di una persona cara, lo spavento per un incidente e altri eventi simili. Questo rimedio porta sollievo a chi rifiuta il conforto degli altri".

Scarica l’E-book gratuito

Caratteristiche psicologiche ed emozionali del fiore: angoscia, blocco, desolazione, disgregazione, disperazione, dolore, lutto, resistenza, rifiuto al supporto e alla consolazione, rigidità, scoraggiamento, shock, stasi, torpore, trauma fisico, psichico, emozionale o energetico.

Relazione con il Sé: i messaggi del Sé superiore non posso giungere alla personalità a causa della disconnessione energetica generata dal trauma.

Il rimedio apporta: la capacità di integrare il dolore, chiudere la ferita, sbloccare l’energia congestionata, portando accettazione e libero fluire delle emozioni.

Per cortesia condividi su Facebook. Ci aiuti a crescere. Grazie!

Star of Bethlehem nelle caratteristiche tipologiche (Type):

Molti autori floreali ritengono oggi che Star of Bethlehem sia un’essenza esclusivamente transpersonale, che il suo intervento vada oltre la persona, ne superi i confini personali e agisca indipendentemente da essa, direttamente sul trauma in maniera indipendente. Ma ci basta ascoltare le parole di Edward Bach per ricrederci. Il medico inglese dice in effetti che il fiore aiuta chi è preda di uno shock, ma usa queste specifiche parole: “Questo rimedio porta sollievo a chi rifiuta il conforto degli altri", considerando quindi la personalità del soggetto, che appare chiuso in sé stesso, scosso, sfiduciato, come sconfitto e ritroso nel proprio dolore. Ecco che come una luce, le parole di Bach ci illuminano sulla personalità tipologica di Star of Bethlehem, ovvero una persona che ha sofferto e si è chiusa in sé stessa rifiutando aiuto, proprio come fa il fiore che, al mattino, non si apre finché il sole non è abbastanza caldo e alto nel cielo. Siamo indotti a pensare che ci siano moltissime persone, e non solo anziani scorbutici, ritratte nel buio delle proprie sofferenze senza vedere alcuna possibilità di uscita.

Oggi si è persa la buona abitudine di chiedere, durante il colloquio con il paziente, se si sono vissute o meno situazioni traumatiche. Quando lo chiediamo, troviamo che sono molto più comuni di quanto si possa credere e che, di solito, lasciano sequele per molto tempo (Maria Luisa Pastorino).

Non faremo in questa sede una disamina tra Star of Bethlehem, Gorse e Sweet Chestnut, ma importante è sapere che le tre essenza si compenetrano pur avendo significati e scopi diversi. Sempre in tema di psicologia del profondo e caratteristiche personali, come facciamo a sapere se Star of Bethlehem è adatto al caso nostro? Questo fiore è l’unico del sistema floreale ad avere sei petali, tutti gli altri ne hanno cinque oppure quattro. Star of Bethlehem con i suoi sei petali ci parla di ricongiunzione, di connessione tra il piano fisico e quello astrale, non a caso i fiori a sei petali possono essere stilizzati come due triangoli che si intersecano tra loro, uno con la punta in su e uno con la punta in giù. “Riconnessione” è quindi la parola chiave per questo fiore che è capace di ricollegarci con le parti di noi stessi che non riusciamo a tenere insieme, appunto a causa dei traumi che ci separano dal nostro Sé. Molte persone oggi, vivono in uno stato di separazione, poiché molti vivono vite non soddisfacenti, lontane dai propri sogni o bisogni reali. Ecco che silenziosamente Star of Bethlehem può portarci a questa riconnessione.

Star of Bethlehem come stato d’animo transitorio (Mood): come stato transitorio e quindi transpersonale, possiamo impiegare questo fiore in moltissime circostanze che vanno dai banali traumi fisici della quotidianità come tagli, abrasioni, scottature, distorsioni, fino a complessi traumi di natura animica e psicologica. Ti ricordo che Star of Bethlehem è uno dei cinque fiori componenti il rimedio d’emergenza, noto anche come Rescue Remedy. Per questo ad ogni livello, ognuno di noi avrà bisogno prima o poi di Star of Bethlehem: la morte di una persona cara, un disturbo post-traumatico da stress (a cui aggiungeremo altri fiori come, ad esempio, Sweet Chestnut, Honeysuckle, Rock Rose …), un incidente, e molto ancora. Kramer sostiene che per tutte le malattie resistenti al trattamento, bisogna tenere in considerazione la somministrazione di Star of Bethlehem, perché in questi casi la causa del dolore potrebbe essere un trauma emozionale. Da non sottovalutare i traumi prenatali o perinatali che seppur non apparendo alla coscienza, segnano la vita delle persone. In caso non si sia consapevoli dell’esistenza di un trauma ma si percepiscano le caratteristiche che lo riguardano (affaticamento, mancanza di energia improvvisa magari in presenza di un evento che richiami il trauma inconscio). Lavora in maniera sottile, spesso aumentando la capacità onirica suggerendoci i traumi passati affinché possano essere rielaborati.

corso online fiori di bach

Interazione con i problemi fisici: cicatrici, resistenza alla guarigione, riabilitazione post-traumatica, tutti tipi di trauma.

Consigli pratici per l’uso: Star of Bethlehem spesso funziona come catalizzatore spirituale per ottenere dal sistema corpo-emozioni una risposta più positiva alla vita. Siamo convinti fermamente che il trauma abbia una valore di crescita nella vita dell’individuo anche se purtroppo ci si troviamo sovente di fronte a situazioni molti difficili da gestire nella loro complessità. Questo fiore ci aiuta a compiere lo scalino di coscienza che in quel momento siamo chiamati a salire, la lezione che dobbiamo imparare.

Star of Bethlehem potrebbe anche avere bisogno di:

Clematis: se il trauma dissocia, scollega dal presente.

Heather: se durante la risoluzione del trauma o la convalescenza, hai bisogno di molte attenzioni.

Honeysuckle: se al trauma, sono associati ricordi dolorosi che prendono il posto del presente.

Rock Rose: se al trauma è associato il terrore, il panico.

Walnut: se tendi a perdere energia durante la guarigione, a farti influenza, e hai bisogno di un sostegno.

Se vedi che ti piace ...

Condividi questa pagina

con i tuoi amici!

Seguici sul

nostro canale

Licenza Creative CommonsStar of Bethlehem di MaxVolpi è distribuito con Licenza Creative Commons Internazionale.