Introduzione ai fiori di Bach

Benvenuto! Se non conosci i fiori di Bach e ti avvicini per la prima volta a questo strumento, sei nel posto giusto. Seguendo le pagine che trovi passando il mouse sul menù qui sopra denominato “Primi passi”, potrai iniziare a conoscere i 38 fiori e scoprire come e quando possono esserti d’aiuto. Il tuo viaggio nei rimedi floreali inizia da qui. Puoi iscriverti alla nostra newsletter utilizzando l’apposito modulo blu che trovi in fondo a questa pagina e rimanere costantemente in contatto con noi per ricevere aggiornamenti, strumenti e preziosi consigli per l’impiego dei fiori per te e per le persone a cui vuoi bene. Pronti? Via!


I fiori di Bach o rimedi floreali di Bach sono un insieme di 38 essenze floreali, estratte naturalmente, in grado di aiutare la persona a gestire in maniera equilibrata le circostanze della vita. Bach sosteneva la necessità di una terapia semplice e accessibile a tutti, poiché chiunque avrebbe potuto imparare ad utilizzare i fiori per prendersi cura di sé stesso. Alla base della floriterapia di Bach è il principio secondo il quale nella cura di una persona, devono essere prese in considerazione principalmente la prevenzione e la conoscenza della situazione emozionale che, se non equilibrata, porterebbe ad una sintomatologia. Ogni singolo fiore, a detta di Bach, è in grado di interagire con la “frequenza emozionale” non equilibrata che ha causato o potrebbe causare un certo malessere emozionale, psicologico o fisico (queste tre sfere, come ormai ben sappiamo, sono strettamente correlate).

Sulla base di questi principi Edward Bach ha evidenziato 38 tipi comportamentali, ai quali corrispondono 37 fiori e un'acqua di fonte in grado di interagire con l’organismo attraverso le emozioni e l’energia. I rimedi floreali scoperti da Bach rilasciano nell'acqua, se opportunamente trattati, la loro "energia" o "memoria". È attraverso la memoria dell’acqua, infatti, che i fiori agiscono, come potrai scoprire e approfondire nella specifica sezione sul loro funzionamento.


I fiori di Bach o rimedi floreali di Bach sono un insieme di 38 essenze floreali, estratte naturalmente, in grado di aiutare la persona a gestire in maniera equilibrata le circostanze della vita. Bach sosteneva la necessità di una terapia semplice e accessibile a tutti, poiché chiunque avrebbe potuto imparare ad utilizzare i fiori per prendersi cura di sé stesso. Alla base della floriterapia di Bach è il principio secondo il quale nella cura di una persona, devono essere prese in considerazione principalmente la prevenzione e la conoscenza della situazione emozionale che, se non equilibrata, porterebbe ad una sintomatologia. Ogni singolo fiore, a detta di Bach, è in grado di interagire con la “frequenza emozionale” non equilibrata che ha causato o potrebbe causare un certo malessere emozionale, psicologico o fisico (queste tre sfere, come ormai ben sappiamo, sono strettamente correlate).

Se vedi che ti piace ...

Condividi questa pagina

con i tuoi amici!

Seguici sul

nostro canale


Eccoti ora una brevissima descrizione di ogni fiore che potrai approfondire nelle schede a loro dedicate. Per accedervi, passa il mouse sul menù “Elenco schede dei fiori”, in alto a sinistra, sotto alla Home. I primi fiori scoperti da Bach furono i cosiddetti "12 Guaritori", che il medico gallese iniziò a sperimentare prima su sé stesso e poi sui suoi pazienti: gli altri 26 vennero scoperti durante un arco di circa sei anni. Bach consigliava di cogliere i fiori al massimo della fioritura e nelle prime ore del mattino di un giorno assolato; il fiore veniva deposto in una ciotola d'acqua pura e veniva trattato per solarizzazione o bollitura (per approfondire vedi “Preparazione fiori di Bach”). Le spiegazioni qui di seguito sono solamente una breve sintesi del significato del fiore, a cui ti rimando nella scheda apposita:

I "12 guaritori":
Agrimony (Agrimonia Eupatoria), per chi nasconde ansia e tormento dietro cortesia e simpatia;
Centaury (Centaurium Umbellatum Erythraea), per chi non sa dire di no alle richieste altrui, è debole, privo di forza di volontà e viene sfruttato dagli altri;
Chicory (Chicorium Intybus), per chi è possessivo e ha bisogno di avere vicino chi ama;
Rock Rose (Heliantemum Nummularium), per chi è colto da panico e grande paura;
Gentian (Gentiana Amarella), per chi si scoraggia, si deprime e si perde facilmente d’animo.
Mimulus (Mimulus Guttatus), per chi ha paura delle cose del mondo;
Impatiens (Impatiens Glandulifera), per chi è impaziente e non sopporta interferenze nel suo ritmo ed è infastidito dalle persone più lente;
Cerato (Ceratostigma Wilmottiana), per chi non ha fiducia in sé e chiede continuamente consiglio agli altri;
Scleranthus (Scleranthus Annuus), per chi è indeciso tra due idee e si alterna continuamente tra queste;
Vervain (Verbena Officinalis), per chi è fermamente convinto dei propri ideali e cerca di convertirvi tutti quanti;
Water Violet (Hottonia Palustris), per chi ama stare da solo, indipendente e silenzioso;
Clematis (Clematis Vitalba), per chi sogna ad occhi aperti, è indifferente alla vita e fugge dalla realtà.

I "7 aiuti":
Rock Water (acqua di fonte), per chi si reprime e si impone sacrifici per essere d'esempio;
Wild Oat (Bromus Ramosus), per chi, sapendo fare tante cose, è insicuro sul ruolo da svolgere nella propria vita;
Heather (Calluna Vulgaris), per chi non sopporta la solitudine e cerca sempre la compagnia degli altri;
Gorse (Ulex Europaeus), per chi si sente senza speranza;
Olive (Olea Europea), per chi è completamente esausto a causa dello stress e della fatica della vita ;
Oak (Quercus Robur), per chi deve sempre lottare, combattere ed ha un forte senso del dovere;
Vine (Vitis Vinifera), per chi prova desiderio e ambizione di dirigere gli altri, nutrendo la convinzione di essere sempre nel giusto.

I "19 assistenti":
Holly (Ilex Aquifolum), per chi prova rabbia, invidia e odio;
Honeysuckle (Lonicera Caprifolium), per chi si rifugia nel passato, nella nostalgia, in un tempo che non c’è più e che gli ha portato grande gioia;
Hornbeam (Carpinus Betulus), per chi avverte stanchezza soprattutto mentale, noia, sente la vita ripetersi monotona;
White Chestnut (Aesculus Hippocastanum), per chi ha pensieri e preoccupazioni costanti e indesiderati;
Sweet Chestnut (Castanea Sativa), per chi prova un'angoscia estrema e disperazione;
Red Chestnut (Aesculus X Carnea), per chi prova apprensione per gli altri e teme che possa accadere loro il peggio;
Beech (Fagus Sylvatica), per chi è intollerante, polemico e orgoglioso;
Chestnut Bud (Aesculus Hippocastanum - gemma), per chi ripete sempre gli stessi errori e non riesce ad usare ciò che ha per migliorare;
Larch (Larix Decidua), per chi ha una bassa autostima, paura di fallire ed sensazione di inferiorità;
Crab Apple (Malus Pumila), per chi si sente sporco, nel corpo o nella mente; perché qualcosa in lui lo tormenta;
Cherry Plum (Prunus Cerasifera Mirabolanum), per chi ha paura di perdere la ragione e l'autocontrollo;
Walnut (Juglans Regia), per chi deve affrontare grandi cambiamenti e teme di non essere abbastanza forte;
Elm (Ulmus Procera), per chi si sente momentaneamente sommerso di responsabilità;
Pine (Pinus Sylvestris), per chi tende a soffrire di sensi di colpa;
Aspen (Populus Tremula), per chi ha paura di cose vaghe, indistinte, e senza spiegazione, per l’ipersensibilità;
Wild Rose (Rosa canina), per chi si abbandona all'apatia e alla rassegnazione senza voler lottare;
Willow (Salix Vitellina), per chi si autocommisera, prova amarezza e risentimento;
Mustard (Sinapis Arvensis), per chi soffre di tristezza, come se una nube nera senza spiegazione lo circondasse;
Star of Bethlehem (Ornithogalum Umbellatum), per chi ha provato infelicità o sofferenza a causa di shock o dolore fisico, mentale ed emotivo.

I fiori di Bach in pillole! Impara ad usarli giorno per giorno.

Oltre a questa categorizzazione, i fiori di Bach sono stati anche racchiusi in un elenco sistematizzato per emozione. Le emozioni che Edward Bach ha scelto sono: La paura, l’incertezza, la mancanza di interesse per il presente, la solitudine, l’ipersensibilità alle influenze esterne e alle idee altrui, lo scoraggiamento e la disperazione, l’eccessiva preoccupazione per il benessere altrui. Ecco come i fiori sono stati inseriti in questo elenco.

Rimedi per coloro che hanno paura.
Rock Rose, Mimulus, Cherry Plum, Aspen, Red Chestnut.

Rimedi per coloro che soffrono d'incertezza.
Cerato, Scleranthus, Gentian, Gorse, Hornbeam, Wild Oat.

Rimedi per coloro che non provano interesse per il presente.
Clematis, Honeysuckle, Wild Rose, Olive, White Chestnut, Mustard, Chestnut Bud.

Rimedi per coloro che soffrono di solitudine.
Water Violet, Heather, Impatiens.

Rimedi per coloro che sono ipersensibili alle influenze esterne e alle idee altrui.
Agrimony, Centaury, Walnut, Holly.

Rimedi per coloro che si scoraggiano e si disperano.
Larch, Pine, Crab Apple, Sweet Chestnut, Elm, Star of Bethlehem, Oak, Willow.

Rimedi per coloro che si preoccupano eccessivamente del benessere altrui.
Chicory, Vervain, Vine, Beech, Rock Water.